Alonso e Vandoorne avranno delle penalità in Messico

Anche questo weekend inizia in salita per Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne.

In Messico infatti, ci saranno delle penalità in griglia per i due portacolori della McLaren: Alonso e Vandoorne utilizzeranno altre componenti in sovrannumero rispetto al massimo previsto dal regolamento.

Lo spagnolo pagherà ‘solo’ 20 posizioni di penalità dovute alla sostituzione del turbo, dell’unità termica e dell’MGH-H, mentre il belga pagherà 35 posizioni di penalità dovute alla sostituzione dell’intera power unit.

Ancora una volta quindi, i problemi di affidabilità della Honda porteranno delle ripercussioni ai piloti delle monoposto messe in pista dal sodalizio anglo-nipponico.

Dalla prossima stagione tuttavia, per Alonso e Vandoorne questi problemi dovrebbero ridursi grazie al passaggio della McLaren dalla Honda alla Renault, che già motorizza la Red Bull.
Proprio la Red Bull attualmente è la terza forza del campionato e unica squadra in grado di vincere una gara oltre a Mercedes e Ferrari.

Per la McLaren, questo calvario è finalmente destinato a finire ed i due piloti potranno finalmente esprimersi al massimo delle loro possibilità iniziando a competere per posizioni di rilievo in classifica piloti.

Alonso non ha evitato di dirsi scocciato per l’accaduto, mentre Vandoorne ha semplicemente annunciato che avrà una penalità.