Analisi Tecnica: confermate le ali da basso carico a Baku

© LAT Images

Baku: circuito da basso/medio carico e poca abrasione dell’asfalto. A caratterizzare il circuito cittadino è il lungo rettilineo di 2.2km preceduto anche da un tratto con curve da affrontare in pieno che permetterà alle vetture di raggiungere velocità molto elevate stimate intorno ai 340 km/h.

A tal proposito le scuderie hanno confermato i pacchetti aerodinamici di bassa deportanza testati durante le prove libere del GP di Cina: si utilizzano ali più o meno scariche al fine di diminuire la resistenza all’avanzamento delle vetture e aumentare la velocità di punta.

A distinguersi dalle altre scuderie vi è la Haas, che ha portato un’ala a “banana” sulla VF-18 dotata di un mainplane leggermente concavo tale da assicurare un moto rettilineo al flusso e di un flap mobile dotato di nolder per evitare la flessione ai tip del profilo.