Arrivabene: “Leclerc e Giovinazzi devono meritare la Formula 1”

La passata settimana, la Ferrari ha annunciato che i due piloti attuali Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel hanno rinnovato i loro contratti rispettivamente per uno e tre anni.

Con questi rinnovi, è praticamente sfumata l’idea di vedere in tuta rossa Antonio Giovinazzi e Charles Leclerc per la stagione 2018.

In merito alle possibilità dei due giovani piloti, Maurizio Arrivabene ha dichiarato: “Abbiamo passato gli ultimi tre anni a collaborare con questi giovani piloti che ci sembrano molto talentuosi. Si sentono molto bene insieme, fanno parte della squadra e lavorano egregiamente, facendo in modo che questo clima di positività e collaborazione si rifletta anche sul resto della squadra.”

Il team principal della Ferrari ha poi proseguito: “Penso che non ci sia motivo per non rinnovare il loro contratto. Stanno crescendo ed il nostro obiettivo è quello di trovare giovani piloti, farli crescere e magari farli correre con noi in futuro. E’ questo il nostro obiettivo finale.”

Arrivabene ha poi concluso con un secco: “Prima di ogni cosa però, devono dimostrare di meritare la Formula 1!”

A rallentare l’ascesa alla F1 di questi piloti ci sono anche i giovani che sono contrattualizzati con gli altri motoristi: Ocon e Wehrlein sono due esempi di questa situazione.
Il giovane francese, grazie alla partnership tra Force India e Mercedes (che ha il contratto con Ocon), ha trovato una sistemazione stabile in Formula 1 e sta dimostrando di meritarla ad ogni gara, mettendo in mostra il suo talento in ogni sessione del weekend.
Wehrlein, nonostante sia un pilota Mercedes, è riuscito a trovare una sistemazione in Sauber, nonostante il team elvetico sia motorizzato Ferrari. Il tedesco sembra avere la stoffa giusta per arrivare a guidare per un top team, ma forse non è ancora abbastanza maturo. La prossima stagione per lui potrebbero aprirsi le porte della Force India qualora il team angli-indiano non dovesse riuscire a trovare un accordo con Sergio Perez.

Un sedile libero in Sauber, assieme alla forza contrattuale della Ferrari con il team svizzero, potrebbero subito portare in Formula 1 uno tra Giovinazzi e Leclerc e proprio per quanto riguarda Leclerc, l’idea sembra piacere ai vertici del team elvetico.