Brendon Hartley sulla Toro Rosso ad Austin

La Toro Rosso, dopo aver liberato Pierre Gasly per permettergli di partecipare all’ultima gara del campionato Super Formula, ha annunciato ufficialmente che sarà Brendon Hartley a disputare il Gran Premio di Austin.

Il neozelandese, attualmente impegnato nel WEC con la Porsche, sarà impegnato al fianco di Daniil Kvyat per difendere i colori della scuderia faentina, in piena corsa per il quinto posto nel campionato costruttori.

Bendon Hartley tornerà al volante di una vettura di Formula 1 dopo ben otto anni dal suo test effettuato con la Toro Rosso. Il neozelandese fu scartato e da quel momento è stato impegnato solo in categorie minori, in cui sta facendo bene in ogni stagione. Quindi si è ripresentata la grande occasione. Hartley, dopo l’annuncio della scuderia, ha dichiarato: “Che sensazione incredibile! Questa occasione è stata un po’ una sorpresa, ma non ho mai rinunciato alla mia speranza e al mio sogno di infanzia di raggiungere la Formula 1. Sono cresciuto e ho imparato tanto dai tempi in cui ero pilota di riserva di Red Bull e Toro Rosso. Ci sono stati anni difficili ma mi hanno reso più forte e determinato.”

Il neozelandese ha proseguito: “Voglio fare un enorme ringraziamento alla Red Bull per vermi dato questa possibilità e alla Porsche che mi ha permesso di farlo parallelamente al mondiale Endurance. Il COTA è una pista che mi piace e ci ho anche corso recentemente. Sto cercando di non caricarmi troppo di aspettative circa il mio debutto in Formula 1, ma sono sicuro di essere pronto per questo”.

Il team principal della Toro Rosso, l’austriaco Franz Tost, ha dichiarato: “La Toro Rosso è lieta di accogliere Brendon Hartley, che fa già parte della famiglia Red Bull da molto tempo e in diverse classi. Brendon è il vincitore della 24 ore di Le Mans, ha 24 anni e ha vinto il titolo WEC nel 2015. Siamo veramente felici che possa tornare a guidare per noi. Con tutta l’esperienza accumulata negli ultimi anni siamo sicuri che farà un ottimo lavoro per noi.”