Daniel Ricciardo: “Se iniziamo col piede giusto, la Red Bull potrebbe essere la favorita per il 2018”

BAKU, AZERBAIJAN - JUNE 25: Race winner Daniel Ricciardo of Australia and Red Bull Racing celebrates his win in parc ferme during the Azerbaijan Formula One Grand Prix at Baku City Circuit on June 25, 2017 in Baku, Azerbaijan. (Photo by Mark Thompson/Getty Images)

Guardando alla stagione 2017 di Daniel Ricciardo, non si direbbe che per l’australiano sia andata male. 5° posto nel mondiale piloti con 200 punti, una vittoria guadagnata a Baku e il confronto interno vinto con Max Verstappen (nonostante quest’ultimo abbia avuto 2 successi in Malesia e Messico). Ma la Red Bull aveva altre aspettative. Il team austriaco puntava ai cambi di regolamento per poter puntare ai titoli iridati. In effetti la prestazione c’è stata. Ma i vari problemi (prima sul telaio e poi sulla PU Renault ‘TAG Heuer’) hanno minato la loro corsa. Ma per il 2018 la musica potrebbe cambiare.

“Abbiamo cominciato il 2017 col piede sbagliato.” – ha ammesso Daniel Ricciardo a motorsport.com“Avevamo iniziato con una decisione che pensavamo fosse giusta, ma che non lo era.  Ciò ci ha portato in una cattiva spirale nelle prime gare, anche se poi siamo riusciti a tornare. Il tasso di sviluppo è stato sorprendente e molto importante. Mancavano sia il telaio che il motore. Ora invece il telaio è molto migliorato, e seppur sia ancora difficile da mettere a punto, quando ci riusciamo, diventa forte. Se iniziamo la prossima stagione col piede giusto, potremmo anche partire come favoriti.”