F1, Brown: “Ricciardo? Fossimo stati più veloci…”

Ormai l’arrivo di Daniel Ricciardo in Renault (di cui abbiamo parlato qui) non fa più notizia. Ciò che fa più notizia, ma anche quello fino a un certo punto, è l’interessamento della McLaren nei confronti dell’australiano. Zak Brown ai microfoni di Racer.com ha raccontato questo retroscena, andando anche a parlare del mercato a Woking.

Ci sono state tante voci. C’è realmente stato un contatto con Ricciardo?

“Abbiamo avuto un paio di incontri, siamo grandi fan di Daniel. Penso che sia un un ragazzo fantastico e un gran pilota. Quanto siamo stati vicini a prenderlo? Penso che solo Daniel conosca la risposta a questa domanda”.

Le vostre prestazioni nel 2018 possono aver pesato sulla trattativa? (Domanda che sembra stupida, ma c’è da considerare il cambio di regolamento dell’anno prossimo e il possibile “sbilanciamento di prestazioni” nel 2019.)

“Se fossimo stati più competitivi, penso che avremmo avuto maggiori possibilità. Penso che avesse un forte desiderio di andarsene e penso che probabilmente fosse molto vicino a noi e alla Renault, anche se alla fine Daniel è l’unico a poter dire quanto vicino”.

L’arrivo dell’australiano in Renault può portare Fernando Alonso in Red Bull?

“L’annuncio di Ricciardo non ha alcuna influenza sui nostri piani. La Red Bull è una grande squadra, ma penso che Fernando sappia cosa vuole fare. Mai dire mai, ma non penso che cambi qualcosa nel mondo di Fernando”.

Carlos Sainz è un vostro obiettivo, ora che è fuori dalla Renault?

“No, non necessariamente. Ho intenzione di tenere per me i miei piani. Le notizie di oggi non hanno alcun impatto sulla mia prospettiva”.