F1, Gasly avverte Verstappen: “Anch’io voglio diventare campione del mondo!”

Il francese classe 1996, dal prossimo anno in Red Bull, non teme il confronto con Verstappen. Tuttavia non crede che una futura lotta intacchi il loro rapporto

Pierre Gasly, pilota Toro Rosso Honda, è pronto alla sfida che gli presenta nel 2019. Il transalpino, che verrà promosso in Red Bull dal prossimo anno, avrà Max Verstappen come compagno di box. I due si sono già incrociati in pista ai tempi del kart, per poi prendere strade diverse che però hanno condotto alla medesima destinazione. E il francese, 15° nel mondiale con 29 punti, non ha nessuna voglia di fare ‘il secondo’ di Verstappen.

Il mio obiettivo è lo stesso di Max: diventare campione del mondo!, risponde Gasly. “La Red Bull è un passo importante verso questo traguardo. Il mondo non mi conosce ancora abbastanza, ma tutto ciò cambierà dal prossimo anno. Se l’esperienza con la PU Honda mi aiuterà nel confronto interno? No, Max ci metterà 3 giri per abituaersi al nuovo motore.” Poi il pilota classe 1996 prosegue parlando del suo rapporto duratorio con Verstappen.

“Mi ricordo che era dietro di me in quattro gare e lui mi spinse sull’erba. E’ rimasto aggressivo come allora. Max ha una forte personalità, è un pilota di grande classe e attorno a lui c’è un gran entourage. Non eravamo molto vicini per via della nostra rivalità, ma poi ci siamo conosciuti meglio e ora abbiamo un buon rapporto. Se ci trovassimo in lotta per il titolo (ex. Hamilton-Rosberg)? Credo che saremmo abbastanza intelligenti da separare quello che accade in pista da quello che accade fuori.