F1, GP Bahrain: Capolavoro di Vettel che batte in volata Bottas, ma che paura ai box Ferrari!

Che Gran Premio! Tra ritiri, sorprese, strategie e battaglie, la notte di Sakhir illumina Sebastian Vettel che va a vincere in volata il GP Bahrain! Grande prova per il pilota della Ferrari che ha fatto la differenza nel momento di difficoltà, quando egli fu chiamato con la sua ‘Loria’ a gestire le gomme.

Infatti la gara non era iniziata molto bene. Vettel rimane in testa, ma Bottas sorpassa Kimi, mentre nel dietro succede il finimondo. Incidente in curva 4 con Perez che viene colpito da Hartley (poi penalizzato), e poi il disastro Red Bull. Verstappen fora dopo un contatto con Hamilton, mentre la monoposto di Ricciardo ha problemi elettrici. Entrambi fuori dopo pochissimi giri.

La Mercedes poi fa mettere ad entrambi i piloti le gomme medie. La Ferrari invece va per le Soft. Situazione di stallo fino a metà gara, quando chiamano Raikkonen per una seconda sosta. Ma Kimi parte prima che una delle gomme sua messa e investe un meccanico. Macchina ferma e ritiro per Iceman, ma le preoccupazioni sono più per il meccanico ferito (attendiamo un responso sulle sue condizioni). A questo punto ai box del Cavallino chiamano il Piano D a Vettel che gestisce le gomme.

Bottas gli arriva vicinissimo nel finale, ma non riesce a sferrare l’attacco decisivo e si accontenta del 2° posto. Quindi al terzo abbiamo un Lewis Hamilton che completa la sua rimonta dalla nona posizione. Con Kimi e le due Red Bull fuori, il quarto posto è di uno straordinario Pierre Gasly che con la Toro Rosso-Honda conferma le perfomance del week-end. Come giusta ricompensa gli arrivano 12 punti e il premio di Driver of the Day del GP Bahrain. Il francese precede sul traguardo Kevin Magnussen, 5° con la Haas.

Per quasi tutta la gara Nico Hulkenberg e Fernando Alonso si sono contesi il sesto posto, in una sfida che si è risolta a favore del tedesco della Renault. 8° Stoffel Vandoorne, 9° uno straordinario Marcus Ericsson che raccoglie i primi due punti del 2018 per l’Alfa Romeo Sauber! Primo punto anche per la Force India che piazza Esteban Ocon 10° davanti a Carlos Sainz. Williams ultime in gara, ultime in costruttori e uniche senza punti: non si poteva immaginare un inizio di stagione peggiore.