F1, GP Brasile: Hamilton in Pole su Vettel, ma che pasticcio FIA!

L'inglese si prende la 10a Pole stagionale ad Interlagos dopo essere stato graziato dalla Race Direction per aver ostacolato due piloti in Q2! Vettel in prima fila

Queste qualifiche di Interlagos si andranno ad aggiungere al lungo elenco degli episodi discutibili. Lewis Hamilton conquista la 10a Pole Position in stagione al GP Brasile, ma l’inglese (autore del record in 1:07.281) è stato protagonista di due episodi da ‘rischio penalità’. Il pilota Mercedes ha infatti ostacolato in Q2 Kimi Raikkonen e Sergey Sirotkin, con il russo che ha rischiato anche grosso mentre l’inglese.

Ma il paradosso è che sembra che la FIA lo abbia graziato solo ‘perchè Sirotkin era nel suo out lap’. D’altro canto, Sebastian Vettel conquista la prima fila ma è richiamato dai commissari gara (e quindi a rischio penalità) per non aver spento il motore nel controllo peso avvenuto durante la Q2. Il ferrarista è comunque riuscito a qualificarsi con le gomme Soft, ma ancora una volta si ripete il detto ‘pesi uguali, diverse misure’. E lo stesso Vettel ha dichiarato nel post-qualifica: “meglio che non dico niente”.

In seconda fila avremo i due finlandesi Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen, a seguire Max Verstappen in quinta piazza. Daniel Ricciardo, nonostante il 6° tempo, partirà 11° per una penalità causata dalla sostituzione del turbo. Così ad accompagnare l’olandese in terza fila sarà uno straordinario Marcus Ericsson, in ‘Pole degli altri’ con l’Alfa Romeo Sauber. Quarta fila per Charles Leclerc e Romain Grosjean, poi in quinta fila avremo Pierre Gasly e Kevin Magnussen.

In sesta fila avremo Daniel Ricciardo e Sergio Perez, poi in settima fila ci saranno Esteban Ocon e Nico Hulkenberg. Qualifiche deludenti per la Renault che vede Carlos Sainz primo eliminato della Q1 e a chiudere la ottava fila dietro ad un ottimo Sergey Sirotkin. Nona fila per Brendon Hartley e Fernando Alonso, chiudono la griglia Lance Stroll e Stoffel Vandoorne.