F1, GP Cina: Ricciardo vincitore a sorpresa, Vettel colpito da Verstappen! Raikkonen sul podio

Il dominio Mercedes a Shanghai viene interrotto da un Daniel Ricciardo che, tra episodi, strategie e sorpassi va a vincere il GP Cina! Grande gara per l’australiano della Red Bull che, anche con un pizzico di fortuna, va a concretizzare le occasioni che riceve dopo una gara non pazza come quella del Bahrain ma sicuramente eccitata.

Dopo la partenza Bottas (che aveva sopravanzato Raikkonen) passa Vettel con l’undercut, ma è alla metà di gara che succede il culmine. Scende in pista la Safety Car a seguito di un incidente tra le Toro Rosso di Gasly (poi penalizzato) e Hartley (ritirato alla fine) e il gruppo si ricompatta. Le Red Bull montano le gomme nuove sia per Ricciardo che per Verstappen. Quest’ultimo sarà il più nervoso e finirà con il centrare Vettel al tornante.

Risultati: penalità di 10 secondi per Max e macchina danneggiata/gomme spiattellate per Sebastian che faticherà moltissimo nel finale di gara. Ricciardo invece sfrutterà le gomme nuove per andare a vincere la gara con sorpassi mozzafiato! Il podio del GP Cina verrà completato dai finnici Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen.

Verstappen chiude 4º, ma causa penalità verrà passato da un Lewis Hamilton che, nonostante la gara sottotono, riduce il distacco in campionato da Vettel a 9 punti. Poi per la Mercedes arriva la leadership nel costruttori per 1 punto sulla Ferrari, ma le freccie d’Argento sono protagoniste del loro peggior avvio di stagione nell’era ibrida. In 3 gare infatti non sono ancora riusciti a vincere un Gran Premio.

Per quanto riguarda il ferrarista, verrà sorpassato pure da Nico Hulkenberg e Fernando Alonso che chiuderanno rispettivamente 6º e 7º. Buona prova comunque sia per il tedesco della Renault che per lo spagnolo della McLaren. Carlos Sainz chiude 9º, mentre Kevin Magnussen si prende un punto per la Haas con la decima posizione. Si ritornerà a correre tra due settimane nel velocissimo circuito cittadino di Baku, per il Gran Premio dell’Azerbaijan.