F1, GP Singapore: Hamilton domina e si porta a +40 su un spento Vettel

Il britannico trionfa per la quarta volta a Marina Bay, il tedesco della Ferrari non va oltre il terzo posto dietro anche a Verstappen

Lewis Hamilton vince agevolmente un GP Singapore noioso e allunga in maniera decisiva (?) sul mondiale. Una gara dominata dall’inglese dopo la Pole ottenuta al sabato, a testimone anche del gran lavoro che la Mercedes ha fatto su un tracciato teoricamente non loro favorevole. Unico momento di paura al 38° giro quando i doppiati Grosjean e Sirotkin, in battaglia tra di loro, hanno rallentato l’inglese, facendo riavvicinare i suoi inseguitori.

Niente da fare invece per la Ferrari, con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen che chiudono 3º e 5º. Performance deludente per il tedesco che, complice anche una strategia discutibile, non si è mai acceso nel corso della gara. Così come la corsa stessa, che ha visto negli episodi principali il ritiro di Ocon alla partenza (dopo il contatto con Perez) e le battaglie nelle retrovie con Sirotkin e Perez ‘protagonisti’ di un contatto (Drive Through per il messicano).

Missione compiuta per la Red Bull di Max Verstappen che si mantiene in 2ª posizione. L’olandese è stato superato da Vettel alla partenza, ma lo ha ripassato dopo la sosta grazie anche ad una gomma Soft che andava meglio delle Ultrasoft. Fuori dal podio troviamo Valtteri Bottas in quarta posizione, mentre dietro a Kimi abbiamo Daniel Ricciardo in sesta posizione.

7° e ultimo non doppiato abbiamo un ottimo Fernando Alonso che riporta a punti la McLaren, a seguire il suo connazionale Carlos Sainz su Renault. 9° un buon Charles Leclerc che porta altri due punti  all’Alfa Romeo Sauber, chiude la zona punti Nico Hulkenberg.