F1, GP Spagna: Hamilton ritorna in Pole, ma è caos gomme!

Dopo un’astinenza di 3 gare Lewis Hamilton ritornerà a partire dalla Pole Position. Il britannico della Mercedes ha fatto il nuovo record del Circuit de Catalunya in 1:16.173, ma le polemiche non mancheranno. No, non riguardano l’inglese, ma la Pirelli. Ricordate la modifica del battistrada? Dicevano che non avrebbe influito sui risultati, ma ha influito eccome.

Se nelle prove libere del GP Spagnapensavamo che i valori sarebbero ritornati normali per le qualifiche, siamo rimasti tanto delusi quanto sorpresi. La Mercedes ha fatto la prima fila (Valtteri Bottas 2° a 4 centesimi) con le Supersoft, mentre le Ferrari sono andate in seconda fila (Sebastian Vettel davanti a Kimi Raikkonen) con le Soft. Nulla da togliere a Hamilton e alla sua W08, ma le modifiche volute da Pirelli non sembrano aver funzionato come dovevano.

La terza fila vedrà le due Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo, mentre in quarta fila abbiamo Kevin Magnussen e Fernando Alonso come ‘primi degli altri’. In quinta fila come ultimi della Q3 abbiamo Carlos Sainz e Romain Grosjean. In sesta fila abbiamo invece i primi eliminati della Q2 Stoffel Vandoorne e Pierre Gasly. Settima fila per Esteban Ocon e Charles Leclerc, mentre in ottava troviamo Sergio Perez e un Nico Hulkenberg.

Il tedesco non è riuscito a passare il Q1 causa problemi alla sua Renault. Marcus Ericsson e Sergey Sirotkin compongono la penultima fila, mentre a chiudere la grgilia ci saranno Lance Stroll e Brendon Hartley. Quest’ultimo non è sceso nemmeno in pista causa il crash nelle FP3, mentre il canadese della Williams è andato a muro negli ultimi minuti della Q1.