F1, GP Ungheria: Hamilton doma la pioggia e va in Pole, seconda fila per le Ferrari!

Quando si dice avere il miglior pilota nel momento giusto. Ne avevamo già parlato dopo Hockenheim, e a Budapest Lewis Hamilton ci rida un’altra conferma. Il britannico conquista la Pole Position al GP Ungheria sotto il diluvio dell’Hungaroring e lo fa con un ultimi giro monster. Il pazzo meteo ungherese ha regalato il Jackpot per le Freccie d’Argento che occupano tutta la prima fila con Valtteri Bottas.

Sconfitte ancora una volta le Ferrari che non appena vedono l’acqua vanno in apnea (scusate il gioco di parole). 3° un buon Kimi Raikkonen, 4° un Sebastian Vettel che, forse anche per l’errore in Germania, non è apparso mai in grado di giocarsi la Pole. Ma parliamo comunque di 4 macchine in mezzo secondo. E domani, con il sole che ritornerà protagonista e le gomme libere per tutti, le cose potrebbero cambiare.

Disastro invece per la Red Bull che sbaglia tutto quello che doveva fare. In Q2 sbagliano mescola e Daniel Ricciardo si ritrova nuovamente fuori dalla Q3, mentre Max Verstappen non ha fatto valere quelle che erano le sue abilità sul bagnato. Solo un 7° posto per l’olandese e una gara che per entrambi i piloti del team austriaco si preannuncia in salita. Chi ne ha approffita sono Carlos Sainz e Pierre Gasly che vanno a conquistare un’ottima terza fila per Renault e Toro Rosso.

In quarta fila vedremo Max Verstappen e l’altra Toro Rosso di un gran Brendon Hartley, mentre la quinta fila è tutta Haas con Kevin Magnussen e Romain Grosjean. In sesta fila, fuori al Q2, avremo Fernando Alonso e Daniel Ricciardo, mentre in settima Nico Hulkenberg e Marcus Ericsson. Ottava fila per Lance Stroll e Stoffel Vandoorne, mentre un Charles Leclerc non a suo agio partirà in nona fila accanto a Esteban Ocon. Disastro Force India che si completa con un Sergio Perez in ultima fila davanti al solo Sergey Sirotkin.