F1, Qualifiche | Monza: Charles Leclerc in pole position, ma qualifica sotto indagine

Charles Leclerc, Spa-Francorchamps. © Sky UK

Charles Leclerc conquista la pole position nel Tempio della Velocità! Hamilton e Bottas completano la top 3, ma l’ultimo giro di tutti è sotto investigazione.

Sabato di qualifiche soleggiato a Monza, con la sessione di qualifiche appena conclusa che consegna la pole position a Charles Leclerc (Scuderia Ferrari), davanti a Lewis Hamilton (Mercedes AMG Petronas Motorsport) e Valtteri Bottas (Mercedes AMG Petronas Motorsport). Ecco come si sono svolte le tre sessioni, baciate quest’oggi da sole e temperature più alte.

Q1: Pérez si ferma in pista, problemi Verstappen!

La sessione procede in modo fluente, fino all’esposizione della bandiera rossa a 4:34 dalla fine a causa della vettura di Sergio Pérez (SportPesa Racing Point F1 Team) ferma alla curva 3 (Biassono). In questo modo, il buon giro che Sebastian Vettel (Scuderia Ferrari) stava disputando è stato interrotto. Nel finale di qualifica, Verstappen esce per il suo giro lanciato ma rallenta e si lamenta nel team radio: “No power, no power!”. Alla fine della prima sessione di qualifica gli eliminati sono quindi i seguenti:

16) R. Grosjean (Rich Energy Haas F1 Team) – 1:20.784
17) S. Pérez (SportPesa Racing Point F1 Team) – 1:21.291
18) G. Russell (ROKiT Williams Racing) – 1:21.800
19) R. Kubica (ROKiT Williams Racing) – 1:22.536
20) M. Verstappen (Aston Martin Red Bull Racing) – No time

Q2: Giovinazzi fuori per 2 millesimi!

In Q2 non c’è stato nessun evento degno di nota, se non un grande rischio tra Pierre Gasly (Red Bull Toro Rosso Honda) e Kimi Räikkonen (Alfa Romeo Racing), con il francese che ha stretto un po’ il finlandese prima della Parabolica. Alla fine, a non superare il taglio della Q2 sono i seguenti:

11) A. Giovinazzi (Alfa Romeo Racing) – 1:20.517
12) K. Magnussen (Rich Energy Haas F1 Team) – 1:20.615
13) D. Kvyat (Red Bull Toro Rosso Honda) – 1:20.630
14) L. Norris (McLaren F1 Team) – 1:21.068
15) P. Gasly (Red Bull Toro Rosso Honda) – 1:21.125

Q3: Räikkonen fuori, Leclerc in pole ma rischio penalità

Durante la terza sessione, a 6:35 dalla fine, la bandiera rossa viene esposta per Kimi Räikkonen che ha perso la vettura alla Parabolica, distruggendo il posteriore nell’impatto. La bandiera rossa ha portato all’interruzione della sessione ed all’annullamento del giro di Alexander Albon (Aston Martin Red Bull Racing), in quanto il thailandese ha completato il giro solo dopo l’esposizione della bandiera rossa. Alla ripartenza i piloti sono usciti tutti insieme, ma solo due sono riusciti a non prendere bandiera: Leclerc e Sainz. Il risultato è stato quindi congelato, ma l’ultimo giro è sotto investigazione per possibili penalità come in Formula 3. Questo l’ordine al netto delle investigazioni:

1) C. Leclerc (Scuderia Ferrari) – 1:19.307
2) L. Hamilton (Mercedes AMG Petronas Motorsport) – 1:19.346
3) V. Bottas (Mercedes AMG Petronas Motorsport) – 1:19.354
4) S. Vettel (Scuderia Ferrari) – 1:19.457
5) D. Ricciardo (Renault F1 Team) – 1:19.839
6) N. Hülkenberg (Renault F1 Team) – 1:20.049
7) C. Sainz (McLaren F1 Team) – 1:20.455
8) A. Albon (Aston Martin Red Bull Racing) – No time
9) L. Stroll (SportPesa Racing Point F1 Team) – No time
10) K. Räikkonen (Alfa Romeo Racing) – No time

About the Author

Fabio Seghetta
Studente universitario di Informatica. Ho una smisurata passione per il motorsport (F1, MotoGP, IndyCar, Formula E). Ho partecipato al campionato Formula Student con la mia università, arrivando secondi nel 2016 in classe 3 (stravincendo la prova di Cost Report). Gestisco la pagina Instagram @theracingstalker.