F1, Renault: “I cambiamenti 2019? Non premiano lo sviluppo dei team”

La Formula 1 nel 2019 apporterà alcuni cambiamenti a livello aerodinamico nello scopo di migliorare e aumentare i sorpassi. Esse riguardaranno le ali anteriori e posteriori, con quest’ultima che in particolare cambierà angolo e pendenza per rendere più efficiente il DRS. La Renault tuttavia trova queste modifiche penalizzanti per le squadre in vista di un 2021 a cui ci si attende la rivoluzione. A parlarne è il chief tecnico della squadra francese, Bob Bell.

“Non sono sicuro che questo sia un buon cambiamento.” – dice Bell“E’ un buon passo in avanti il fatto che contribuiamo alla ricerca ma sono contrario al cambiare le auto solo per migliorare i sorpassi. Nessuno lo sarebbe, personalmente avrei preferito aspettare. Penso che che certi cambiamenti debbano premiare il lavoro degli uomini che cercano sempre nuove soluzioni per portare avanti il loro progetto.”

SCOPRI: I cambiamenti aerodinamici per la F1 2019

La Renault non è l’unica ad andare contro le soluzioni adottate dalla FIA. Anche Chris Horner e la Red Bull hanno manifestato in precedenza il loro dissenso su questi cambiamenti. “Questi cambiamenti non aiuteranno tutti, ma solo chi avrà risorse e organizzazione per investire di più.” – continua Bob Bell che ricopre il ruolo dal 2016 – “Loro possono farlo per avere fin da subito un risultato efficiente. Certamente questo non aiuta il Circus.”