F1, Test Barcellona Day 2: Ricciardo da record, Mercedes maratoneta!

Si è conclusa sul Circuit de Catalunya la seconda giornata dell’ultima sessione di test invernali prima dell’inizio della stagione, il 25 Marzo a Melbourne. Quest’oggi a prendersi la scena è stata la Red Bull di Ricciardo che ha fermato le lancette sul tempo strabiliante di 1.18.057, polverizzando il vecchio record del tracciato.
La nuova generazione di Formula 1 ha raggiunto insomma una performance incredibile, e siamo solo ai test invernali.

I tempi però contano poco in questa sessione di test e il vero metro di giudizio non può che essere ancora una volta l’affidabilità: i top team non tradiscono, la Red Bull oltre al miglior tempo mette in cascina 165 giri, la Mercedes piazza i suoi due piloti subito dietro e colleziona ben 172 giri (90 per Hamilton e 82 per Bottas), la Ferrari è stata limitata dai problemi di salute di Raikkonen che al mattino ha lasciato spazio a Vettel riprendendo il volante nel pomeriggio.
Alla fine sono stati 112 i giri collezionati dalla Scuderia che, a differenza delle rivali, non ha effettuato la simulazione da qualifica.

La grande sconfitta di giornata, per quanto può valere in una sessione di test invernali, è la McLaren: i problemi tecnici, che si pensavano essere superati dopo il cambio di Power Unit, non sembrano dare tregua alla scuderia di Woking. Anche oggi infatti la MCL33 ha lasciato Alonso a piedi a bordo pista e dalle immagini sembrerebbe che la pancia si stesse quasi sciogliendo, chiaro segno di un problema di surriscaldamento dovuto alla configurazione delle pance della McLaren, visto che le altre squadre motorizzate Renault non hanno avuto particolari problemi. Ora bisognerà vedere se i tecnici di Woking riusciranno a risolvere questo problema senza stravolgere il disegno tecnico della macchina o se saranno costretti a cambiare tutto, con buona pace di Alonso e delle sue speranze di avere una macchina competitiva.
Tutto questo accade mentre la Toro Rosso – Honda continua ad inanellare chilometri su chilometri, anche oggi Hartley ha ampiamente superato quota 100 giri (118) piazzandosi in quinta posizione con il tempo di 1.19.823, giusto davanti al due volte Campione del Mondo.

La sessione continuerà domani con la terza giornata di test, sarà interessante vedere se la McLaren riuscirà a risolvere i suoi problemi, se la Ferrari risponderà ai “temponi” di Red Bull e Mercedes e se Raikkonen recupererà la mezza giornata di prove persa oggi.
Di seguito tempi e giri della giornata odierna: