Ferrari, Binotto: “In arrivo una nuova ala posteriore”

La nuova soluzione per la SF90 sarebbe pronta, secondo indiscrezioni, per il GP Spagna a Barcellona

Dopo le prime tre gare in Formula 1, il bilancio della Ferrari SF90 è insufficiente. Con soli due podi e diversi problemi sia di prestazioni (Melbourne e Shanghai) che di affidabilità (Bahrain), la Rossa di Maranello sta perdendo nettamente il confronto con la Mercedes che ha messo a segno tre doppiette in altrettanti Gran Premi (non succedeva dal 1992). Tuttavia, Mattia Binotto afferma che il team è già al lavoro per recuperare il gap dalle Freccie d’Argento.

“Abbiamo alcune limitazioni che dipendono dai circuiti. Un ala posteriore stile Mercedes è in lavorazione.”, afferma il team principal su Auto Motor und Sport. Secondo il giornale tedesco, il nuovo pezzo arriverà per il GP Spagna e prevederà anche alcune correzioni all’ala anteriore. Si va quindi verso un miglior bilanciamento della vettura, anche se non sarà affatto facile trovarlo, come già visto nei test e nelle prime gare.

Sebastian Vettel Charles Leclerc Cina

Sempre su Auto Motor und Sport, un ingegnere Mercedes conferma le dichiarazioni recenti dell’ex-pilota Marc Surer (link). “In Bahrain non siamo riusciti a recuperare il ritardo perchè la Ferrari era più veloce in curva. Si vede che i lunghi rettilinei hanno permesso ai loro pneumatici la raffredatura e quindi la giusta finestra di utilizzo, mentre in Australia e Cina le curve sono in successione e le gomme tendono a surriscaldarsi. Se hai più carico aerodinamico, come noi, sei più avvantaggiato.”

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)