Ferrari F2007: la conquista del titolo e la famosa spy story

© Ferrari

2007. Il progetto 658 rappresentò l’interpretazione della scuderia di Maranello del nuovo regolamento tecnico 2007, con modifiche rivolte principalmente alla sicurezza grazie all’utilizzo di una struttura laterale in composito in grado di assorbire gli urti. Rispetto alla 248 F1 dell’anno 2006, la F2007 venne completamente rivista meccanicamente.

Il design fu rivisto per ospitare una nuova sospensione anteriore che rappresentò una grande innovazione concettuale, principalmente in termini di aerodinamica. Anche la forma dei side-pod e le loro aperture furono riviste, basate su modifiche al sistema di raffreddamento, che implicò anche l’uscita per i radiatori nella parte superiore della carrozzeria. L’auto inoltre disponeva di un passo più lungo rispetto alla 248 F1.

© Ferrari

Si lavorò moltissimo al posteriore, molto più affilato e più stretto, sfruttando la forma scolpita dell’alloggiamento del cambio, che anche quell’anno venne realizzato in fibra di carbonio. Il cambio, montato longitudinalmente, fu dotato di un innovativo sistema di cambio rapido .

Il motore 056, V8 90° di oltre 750CV, continuò ad essere un elemento portante e venne ovviamente montato longitudinalmente. In base a quanto consentito dai regolamenti, nell’ottobre 2006 furono apportate le seguenti modifiche alla direttiva dei motori con la FIA: 
– la camera di combustione, le valvole, le camere di aspirazione e di scarico, furono tutte finalizzate all’ottimizzazione della curva di coppia, dato il limite di giri del motore di 19.000 giri / min; 
– il pistone, lo spinotto e i getti di raffreddamento del pistone utilizzati per ottenere la massima affidabilità possibile quando si corre al limite di 19.000 giri / min; 
– i sistemi di fluidi (acqua e olio) e componenti furono mantenuti per facilitare l’integrazione del propulsore 056 sulla nuova vettura.

© Ferrari

Ma, durante il mese di Giugno del  2007, nella sonnolenta Contea del Surrey, in una anonima copisteria, una donna bionda entra portando con sé un grosso pacco di fogli. Chiede al commesso, di scansionare il tutto e salvare il documento su un CD: sono 780 pagine di schemi dettagliati, dati, foto e informazioni finanziarie di una monoposto di Formula 1, tutte marchiate con il cavallino rampante. La donna, era la moglie di Michael Coughlan, responsabile design della McLaren

Il ragazzo delle fotocopie avvertì immediatamente via mail Stefano Domenicali: i suoi sospetti ricaddero immediatamente su una persona precisa: Nigel Stepney, capo-meccanico, il quale sperava di occupare il posto di Almondo. La mancata “promozione” indispettì il britannico dando così il via al suo piano vendicativo.

Venne sequestrato e analizzato il PC della sospetta spia e finalmente venne alla luce l’impensabile. Stepney ebbe un lungo scambio di mail con Coughlan in cui trasmise all’amico-rivale una quantità incredibile di informazioni riservate sulla F2007!

© Ferrari

La Ferrari denunciò il caso e la McLaren, per difendersi, sostenne che nessun altro all’infuori di Coughlan ricevette le informazioni. La FIA aprì un’indagine ma concluse che non ci furono prove dello spionaggio. In seguito la Federazione riaprì il caso, chiamando i piloti McLaren a testimoniare e trovò le mail.

La McLaren venne condannata: tutti i punti ottenuti dalla squadra nel campionato furono annullati e venne comminata una multa di 100 milioni di dollari. La F2007 così vinse il mondiale costruttori mentre permise a Kimi Raikkonen di agguantare il Campionato del mondo all’ultimo round, nel famoso Gran Premio del Brasile 2007!


SCHEDA TECNICA

Motore
Configurazione Tipo 056 90º V8
Posizione Mid, montato longitudinalmente
Peso 95 chili / 209,4 libbre
Costruzione blocco e testata in lega di alluminio
Spostamento 2,398 cc / 146,3 cu in
Alesaggio / Corsa 98,0 mm (3,9 pollici) / 38,9 mm (1,5 pollici)
valvetrain 4 valvole / cilindro, DOHC
Alimentazione  Iniezione di carburante
Aspirazione Naturalmente aspirato
Giri min 19.000 giri al minuto
Trasmissione
Telaio monoscocca in composito di carbonio
Sospensione (fr / r) doppi bracci trasversali, molle elicoidali azionate a spinta su ammortizzatori Penske
Sterzo Corona e pignone, servoassistito
Freni dischi ventilati icarboceramici
Cambio Semiautomatico a 7 marce 
Trazione Trazione posteriore
Dimensioni
Peso 600 chilo / 1.323 libbre
Lunghezza/ larghezza / altezza 4,545 mm (178,9 pollici) / 1,796 mm (70,7 pollici) / 959 mm (37,8 pollici)
Passo / Carreggiata (fr / r) 3.135 mm (123.4 pollici) / 1.470 mm (57.9 pollici) / 1.405 mm (55,3 pollici)

 

About the Author

Luigi Gabriele Gueli
Classe 1996', studente di Ingegneria Aerospaziale che nutre sin da bambino la passione per le 4ruote e gli aerei.