Ferrari reagisce alle Pirelli ribassate: sospensione a terminale alto

© MOTORLAT

Francia, Paul Ricard: ritornano gli pneumatici Pirelli con il battistrada ridotto di 0.4mm usati già in Spagna fabbricati da Pirelli sotto enorme richiesta da Mercedes, visti i loro problemi di eccessivo “graining” sugli pneumatici posteriori come visto durante i test invernali.

Questa scelta sembra aver penalizzato la SF71-H poichè non ha dimostrato enormi problemi di eccessivo consumo del battistrada degli pneumatici, ma 0,4mm in meno fanno la differenza: gli pneumatici entrano subito nella finestra d’utilizzo, raggiungendo la temperatura ottimale di conseguenza offrono notevoli prestazioni (come si è visto al GP di Catalunya con Mercedes).

© Giorgio Piola

La scuderia del Cavallino, per rimediare a questo “problema” si è presentata in Francia con la sospensione posteriore testata durante il GP di Spagna e nei test successivi, dotata di un braccio superiore con il terminale rialzato: a Barcellona la Ferrari ha cambiato l’impostazione aprendo così un gap tra i bracci superiori e inferiori per garantire inoltre un migliore flusso d’aria.

Chissà se i tecnici di Maranello riusciranno a rendere compatibile la SF71-H con questi pneumatici, visti gli scarsi risultati durante il GP di Spagna anche se nei test successivi al Gran Premio Catalano è emerso che i tecnici non avevano trovato un valido setup per la vettura.