Formula 1: Bottas in pole, seguono Hamilton e le Ferrari

Il finlandese ha conquistato la sua prima pole position sul tracciato di Shangai per soli 23 millesimi sul compagno

Sembrava che Hamilton dovesse conquistare l’ennesima pole position, invece è stato Valtteri Bottas a prendersi di forza la partenza dal palo. Il finlandese ha conquistato il miglior tempo addirittura al primo tentativo, cosa poco usuale in questa Formula 1 moderna.
Bottas ha concluso il suo giro in 1’31”547, non riuscendo a battere il record del tracciato della passata stagione. 

Seconda posizione per Lewis Hamilton, attorno a cui ruota un piccolo giallo. Il pilota britannico, infatti, sembra che abbia rallentato tutti i piloti che lo seguivano per allontanarsi da Bottas. Il suo rallentamento sembra che abbia fatto perdere il giro veloce alle Red Bull, che hanno trovato la bandiera a scacchi una volta girata l’ultima curva. 

Terza e quarta posizione per le Ferrari, con Vettel a precedere Leclerc. Tra i due, il distacco è di soli 17 millesimi, e Seb si è detto molto fiducioso per la gara di domani. 

Quinta e sesta posizione per le Red Bull, con Verstappen a precedere Gasly.
Seguono le Renault di Ricciardo ed Hulkenberg. Anche in questo caso, il distacco tra i compagni di squadra è contenutissimo: solo 14 millesimi. 

Chiudono la top ten le due Haas, con Magnussen a procedere Grosjean. Le due monoposto non sono scese in pista durante il Q3 per conservare un treno in più di gomme morbide. 

Kvyat, Perez, Raikkonen, Sainz e Norris sono stati eliminati al Q2. Tra gli eliminati, quello più arrabbiato è sembrato il finldandese, che evidentemente sperava di entrare nuovamente in Q3.
Proprio durante la seconda manche si sono visti i due top team girare con pneumatici medium per cercare di qualificarsi con un piccolo vantaggio in ottica gara. 

Eliminati al Q1 sono stati: Stroll, Russell, Kubica, Giovinazzi e Albon.
Gli ultimi due, non sono nemmeno riusciti a far segnare un giro cronometrato. Albon non è praticamente mai uscito dal box perchè la sua vettura non era pronta dopo il botto delle FP3. Giovinazzi, invece, è uscito solo per un installation lap per verificare il corretto funzionamento della Power Unit. 

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.