Formula 1, Diretta Gp Ungheria: dove seguire il gran premio live

Diretta Gp Ungheria: il gran premio sarà visibile live anche sulla Rai

Amiche e amici, questo weekend la Formula 1 farà tappa in terra magiara, là dove per tradizione ha sempre battuto forte il sole (quel sole che potrebbe aiutare la Ferrari), anche se ad oggi le previsioni danno pioggia. Già, sarà una gara cruciale per le rosse: serve una svolta che sta tardando ad arrivare. Il clima è rovente in casa Ferrari e sono ormai 10 gare che si attende la vittoria. La Red Bull è in ascesa e vuole consolidarsi definitivamente seconda forza di questo mondiale, che al momento ha un unico padrone, la Mercedes, che oltre a essere veloce, è superaffidabile. Il circuito dell’Ungheria premia un ottimo telaio, un inserimento in curva preciso nonché una trazione perfetta. La Red Bull, così come la Mercedes, dovrebbe adattarsi molto bene alle curve del toboga magiaro. La Ferrari, l’anno passato trionfatrice, non sarà certamente la favorita, ma è candidata ad essere il terzo incomodo e dovrà essere capace di sfruttare ogni opportunità che gli si presenterà.
L’Hungaroring è stato definito, infatti, come un circuito da go-kart un po’ più grande e a detta di molti è stato teatro di gare noiose e poco entusiasmanti. Ma come non ricordare le gare degli ultimi due anni: nel 2014 a vincere fu Daniel Ricciardo su RB che negli ultimi giri si sbarazzò di due grandi campioni come Alonso, autore di una gara pazzesca, e Hamilton, partito addirittura ultimo. Un anno fa fu invece una gara incredibile, indimenticabile, emozionante… Come non ricordare quella dedica di Sebastian Vettel a Jules Bianchi che ha fatto commuovere tutti subito dopo aver tagliato il traguardo. Una gara dominata dal ferrarista dal primo all’ultimo giro, dopo quello scatto fulmineo che bruciò le Mercedes costrette per la prima volta a rinunciare al podio.
Rispetto alla passata stagione, novità sul fronte gomme: oltre alle medium e alle soft, quest’anno ci saranno anche le supersoft che garantiranno maggiore grip e migliori prestazioni. I team dovranno fare attenzione a gestire il degrado delle gomme, molto importante su questo circuito. Da tenere d’occhio anche il nuovo asfalto che potrebbe far abbassare i tempi così come è stato in Austria.
Questo weekend la Formula 1 sarà in diretta sia su Sky che sulla Rai.

Diretta GP Ungheria: orari TV Sky Sport F1
Prove libere 1: 10:00-11:30 (dalle 09:45 ‘Aspettando le prove’)
Prove libere 2: 14:00-51:30 (dalle 13:45 ‘Aspettando le prove’)
Prove libere 3: 11:00-12:00 (dalle 10:45 ‘Aspettando le prove”)
Qualifiche: 14:00-15:00 (dalle 13:00)
Paddock Live Gara: 12:25-14:00 (dalle 12:25)
Gara: 14:00 (dalle 14:00)
Paddock Live Post Gara: 16:00 (dalle 16:00)
Gara (Replica): 17:00-20:30-23:00-01:00-03:00

Diretta Gp Ungheria: orari TV Rai
Prove libere 1: 10:00-11:30 (Rai Sport 1 dalle 09:45)
Prove libere 2: 14:00-15:30 (Rai Sport 2 dalle 13:50)
Prove libere 3: 11:00-12:00 (Rai Sport 1 dalle 10:45)
Qualifiche: 14:00-15:00 (Rai 2 dalle 13:45)
Prima del GP: 12:00-13:10(Rai Sport 1 dalle 12:00)
Gara: 14:00 (Rai 1 dalle 13:10)

Gran Premio d’Ungheria – SET SCELTI PER PILOTA

Scelte diverse per i tre top team: la più spregiudicata la Ferrari mentre i più conservativi Gutierrez (Haas) e i due della Force India.

13720491_162199530857631_1653515975_oScelte aggressive in casa Ferrari: Vettel e Raikkonen avranno a disposizione ben 9 set di supersoft, 3 di soft e 1 di medium per andare all’attacco delle Mercedes. I piloti della Casa di Stoccarda disporranno infatti di un set di supersoft in meno, ma uno in più di soft rispetto alle ‘Rosse di Maranello’. Stesse scelte per la Sauber e per Grosjean (Haas).
Preferenze più equilibrate per ben 6 team: 7 set di supersoft, 5 di soft e 1 di medium per Red Bull, Williams, Renault, Toro Rosso, McLaren e Manor.
Scelte più conservative, invece, per la Force India che ha optato per 2 set di medium, 4 di soft e 7 di supersoft. Simile la scelta di Gutierrez (Haas), che avrà a disposizione un set di soft in meno, ma uno di supersoft in più rispetto a Hulkenberg e Perez.
La strategia sarà fondamentale: occorrerà fare attenzione al degrado degli pneumatici e servirà una perfetta gestione di essi. L’anno scorso la strategia vincente fu quella di Vettel, a due soste: primo stint su soft, secondo sempre su soft e ultimo stint su medium. Quest’anno si potrebbe andare verso le tre soste.

Nino Gigliotti

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.

Be the first to comment on "Formula 1, Diretta Gp Ungheria: dove seguire il gran premio live"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*