Formula 1, ecco come saranno le monoposto 2021!

(Photo by Andy Hone / LAT Images)

Dal ritorno dell’effetto suolo fino al congelamento del cambio: spieghiamo le ultime indiscrezioni sulle regole per il 2021

Quasi un anno fa la Formula 1 mostrava la prima concept car per quelle che sarebbero state le monoposto del 2021. Da quella bozza ne è passata di acqua sotto i ponti, con continue discussioni sulle parti tecniche, sui cambi di regolamento e sul format del week-end. Con il tempo che sta per scadere (le nuove regole andranno finalizzate entro il 15 settembre), sono usciti oggi le prime indiscrezioni su tutti i grandi cambiamenti che attende il Circus per il 2021 insieme al Budget Cap. Andiamo quindi a dare un’occhiata:

La novità più grande delle monoposto 2021 sarà il ritorno dell’effetto suolo. Al posto delle tante complesse appendici aerodinamiche che disturbano i piloti in scia, verranno piazzati due tubi Venturi sulle fiancate delle monoposto che si collegheranno ad un grande doppio diffusore posteriore. Questa soluzione, che si ispira a quelle degli anni 80, permetterebbe ai piloti di stare in scia senza turbolenze aerodinamiche e senza scaldare le gomme.

Quindi di seguito verranno semplificate le ali anteriori e posteriori delle auto, con quella davanti che si unirà direttamente al muso, che sarà abbassato come nel stile delle monoposto di inizio anni 90. Tuttavia l’ala anteriore “troppo semplice” non piace a tutti. Per questo la FIA, come confermato dallo stesso Tombazis, sta lavorando per renderla “più accattivante da vedere”.

Come già confermato un paio di mesi fa, le gomme saranno da 18 pollici. La Pirelli starebbe lavorando con la Federazione per creare degli pneumatici in grado di non surriscaldarsi quando si sta in scia ad una vettura. Inoltre, verranno posizionati due piccoli deviatori di flusso sopra le gomme e dei copricerchi in carbonio per favorire l’efficienza aerodinamica e ripulire la scia.

Infine, anche dentro la monoposto sono in atto grandi cambiamenti: primo di tutti il congelamento del sistema di trasmissione per i 5 anni e il divieto di sospensioni idrauliche e termocoperte. Previsti anche alcuni componenti standard, tra cui: cerchi, equipaggiamento pit-stop, e impianti frenanti. Il tempo passato nella galleria del vento si ridurebbe del 40%, mentre si sta parlando anche di un possibile ritorno dei rifornimenti ai box, anche se quest’ultima è difficile che possa passare.

Ma non è l’unico punto che rimane sul tavolo delle discussioni. Tra i cambiamenti per il 2021 infatti si sta parlando anche di una riduzione del personale ai box e della telemetria da monoposto a garage. Inoltre, potrebbe esserci meno elettronica al volante per rendere le monoposto più fisiche e difficili da guidare per i piloti. Insomma, c’è ancora del lavoro da fare per la FIA riguardo ai nuovi regolamenti, anche se il grosso è già fatto. Ancora Pochi mesi al termine ultimo e poi sapremo tutto sulla Formula 1 che verrà.

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)