Formula 1, Force India in amministrazione controllata

Venerdì sera la corte di Londra ha emesso un verdetto che potrebbe essere decisivo per il futuro della Force India. Il team indiano, collegato pochi giorni fa ad un acquisto da parte di Lawrence Stroll, è entrato in amministrazione controllata da Geoff Rowley, rappresentante della FRP Advisory, società di consulenze. Questo periodo durerà finchè non si completerà la cessione della squadra ad un nuovo proprietario. Ciò non impedisce comunque alla Force India di disputare normalmente il week-end di gara di Budapest. Attualmente il team è quinto nel mondiale costruttori con 51 punti e un podio conquistato a Baku con Perez.

L’attuale boss Vijay Mallya, bloccato in Inghilterra per le accuse di frode bancaria in India, dovrà vendere la sua squadra per azzerrare un debito che si è portato a 159 millioni di sterline. Tra i principali creditori ci sono Sergio Perez (4 milioni di sponsor), Mercedes (1o per la fornitura di PU) e la Orange India Holdings Sarl. Queste scosse si riscuoteranno inevitabilmente sul mercato piloti. Esteban Ocon infatti è sempre più vicino alla Renault per sostituire un Carlos Sainz che attende la decisione Red Bull-Ricciardo. Se l’acquisto di Stroll sr dovesse concretizzarsi, ecco che il figlio Lance lascierà la Williams per accassarsi al team indiano.

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)