Formula 1, FP3 GP Monaco: Leclerc primo ma sotto investigazione, Vettel a muro

Il monegasco della Ferrari a rischio penalità per non aver rispettato la Virtual Safety Car durante l’incidente di Vettel

Magari alla fine finirà come le altre volte, ma la Ferrari fa uno squillo nelle ultime libere del GP Monaco. Charles Leclerc è stato autore del miglior tempo delle FP3 in 1:11.265, un crono di 53 millesimi più veloce di Valtteri Bottas, secondo in questa classifica. Tuttavia il monegasco rischia una penalità: il suo compagno Sebastian Vettel (14°) è andato a muro alla Saint Devote, causando l’uscita della Virtual Safety Car. Ed è proprio il monegasco che ha sforato il Delta Time della VSC, finendo a rischio di sanzione dai giudici di gara.

Lewis Hamilton è terzo distante 213 millesimi da Leclerc, seguono le due Red Bull di Max Verstappen e Pierre Gasly. Ottimo sesto posto per Antonio Giovinazzi, che oggi sembra determinato a raggiungere il Q3 con l’Alfa Romeo. Buono anche il tempo di Daniil Kvyat, settimo con la Toro Rosso, poi seguono Kevin Magnussen e Kimi Raikkonen. Chiude la top 10 Alexander Albon davanti alle due Renault di Nico Hulkenberg e Daniel Ricciardo.

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)