Formula 1, GP Australia: Bottas domina Melbourne, Ferrari giù dal podio!

Valtteri Bottas sorprende tutti e vince il GP Australia. Ma non stupisce tanto la sua vittoria, la prima da Austria 2017, bensì la sua prestazione dominante, con una partenza a razzo e giri veloci in ripetizione nella seconda parte di gara. I 20 secondi di distacco sulla concorrenza, insieme al punto per il giro veloce in gara, sono il miglior biglietto da visita per un 2019 che deve essere di rivincita per Bottas.

Secondo posto a completare la doppietta Mercedes per Lewis Hamilton. Bruciato alla partenza dal compagno finnico, l’inglese non è mai riuscito a sostenere il passo gara di Valtteri, ed è stato costretto ad una gara ‘tranquilla’. Dietro di lui Max Verstappen chiude terzo conquistando il primo podio per la Red Bull-Honda al termine di una gara molto convincente, condita dal sorpasso su Vettel.

E le Ferrari? Da terza forza: Sebastian Vettel e Charles Leclerc chiudono in quarta e quinta posizione, lontani dal podio e delusi dalla SF90. Ovviamente dobbiamo aspettare il Bahrain per delle risposte più concrete, ma questo è uno degli inizi più deludenti del Cavallino negli ultimi anni. Basta vedere il distacco: 35 secondi solo dalla RB15 di Max, quasi un minuto sulla Mercedes di Bottas. No, non ci siamo.

Dietro la top 5, si conferma la Haas come prima degli altri con Kevin Magnussen in sesta posizione. Il danese chiude davanti alla Renault di un ottimo Nico Hulkenberg in rimonta. Ottavo posto per l’Alfa Romeo con Kimi Raikkonen, poi Lance Stroll sfrutta la strategia per prendersi due punti con la Racing Point. Chiude la zona punti Daniil Kvyat (Toro Rosso), con il russo protagonista di una difesa eccezionale sul Red Bull Gasly, 11° dopo una rimonta non riuscita (Marko non sarà contento).

Antonio Giovinazzi chiude in 15a posizione con l’anteriore danneggiato. Il pilota italiano è stata la vittima involontaia nella partenza quando Daniel Ricciardo è andato a prendere un dosso sull’erba, rompendo l’ala anteriore. L’australiano della Renault sarà successivamente costretto al ritiro, mentre l’altro alfiere Alfa Romeo sarà costretto ad una gara tutta in difesa. Fuori anche Carlos Sainz (motore) e Romain Grosjean (ruota fissata male).

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)