Formula 1, mercato piloti: Mercedes e il dilemma Bottas-Ocon

Confermare il finlandese o promuovere il francese? Wolff parla in ogni caso di “scelta dolorosa” da fare dopo la pausa estiva

Mentre la Formula 1 entra nella sosta estiva e spegne i propri motori, sul mercato le voci sono più forti che mai. Al momento sono pochi i sedili confermati per il 2020, con Ferrari (Vettel-Leclerc) e McLaren (Sainz-Norris) che sono le uniche squadre che non cambieranno la propria line-up. Al contrario, in Mercedes c’è una “scelta dolorosa” da fare dopo la sosta, come sottolineato dallo stesso Toto Wolff.

Valtteri Bottas infatti ha ancora il contratto in scadenza e vorrebbe il rinnovo dopo un ottimo avvio di stagione. Tuttavia il terzo pilota della casa tedesca Esteban Ocon scalpita per tornare sulla griglia della Formula 1 dopo l’anno sabbatico. Ed è proprio il francese l’uomo mercato dato che molti team (in pole Renault e Haas) punterebbero sull’ex-pilota Force India (ora Racing Point) nel caso non dovesse arrivargli la promozione.

Ovviamente il boss Toto Wolff non vorrebbe perdere il proprio talento così come successo con Wehrlein, ma allo stesso tempo sarebbe un peccato scaricare un Bottas che è stato comunque capace di vincere in Australia e Azerbagian e di conquistare 9 podi e 188 punti dopo 12 gare. Senza contare il gran rapporto che c’è tra Hamilton e il finlandese.

“Mantenere Bottas o promuovere Ocon è una decisione che riguarda il nostro futuro.”, ha commentato Toto Wolff dopo il GP Ungheria. “Esteban merita una possibilità, ma dobbiamo anche pensare alla pressione che subirà una volta che sarà messo in Mercedes al fianco di Lewis. Per questo è una decisione molto difficile”.

Ma quello di Bottas non è l’unico sedile che vacilla tra i top team. Pierre Gasly infatti sta avendo un rendimento ben al di sotto della sufficienza con la Red Bull, e seppur Horner lo abbia confermato fino alla fine della stagione, è inutile specificare che il francese deve cominciare a migliorare i suoi risultati. Sulla finestra ci sono i due piloti Toro Rosso Kvyat ed Albon, mentre la suggestione Fernando Alonso è quasi impossibile per via dei rapporti complicati tra Honda e il pilota spagnolo.


About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)