Formula 1: non ci saranno nuovi costruttori nel 2021

Jean Todt è convinto che la Formula 1 non avrà nuovi costruttori nel 2021 nonostante ci sia stato un grande lavoro per creare un nuovo regolamento che favorisse le new entry

Il presidente della FIA è convinto che non arriveranno nuovi costruttori di motori in Formula 1 nel 2021.
Nonostante il bando sia stato ormai pubblicato da giorni e le regole siano state studiate per diminuire i costi di sviluppo e gestione delle power unit, nessuno pare interessato alla Formula 1.

Secondo Jean Todt, l’importante è mantenere i quattro motoristi che ci sono adesso, poi si penserà all’espansione.
Intervistato nel paddock di Singapore, Todt ha affermato: “Sono convinto che sarebbe stato scorretto dire ai quattro attuali costruttori che sarebbe cambiato tutto per averne un quinto o un sesto. Loro stanno investendo tantissime risorse ormai da anni, quindi meglio tenerne quattro che avere una continua entrata ed uscita di motoristi. Questo è uno dei motivi per cui abbiamo deciso di rivoluzionare i motori il meno possibile nonostante le semplificazioni. Non sono mai stato sicuro di poter avere più di quattro motoristi, anche perchè gestirli sarebbe difficile. Ho anche chiesto di prendere in considerazione l’idea di unificare il regolamento con altre categorie per rendere più appetibile la Formula 1, ma non è stato fatto.”

“Abbiamo l’interesse certo di un motorista che però non vuole impegnarsi adesso. Sappiamo però che vuole essere messo a conoscenza delle modifiche regolamentari perchè probabilmente arriverà nel 2021” ha dichiarato Todt.

Il presidente della FIA ha poi spiegato perchè sono state volute alcune modifiche regolamentari e, soprattutto, ha dichiarato ufficialmente che Porsche è davvero interessata alla Formula 1.