Formula 1: si pensa di utilizzare pneumatici 2020?

Dopo la proposta di Spielberg di tornare agli pneumatici 2018, non andata a buon fine, adesso si pensa di passare agli pneumatici 2020

La questione relativa al funzionamento degli pneumatici in Formula 1 rimane aperta tra i team. In Austria ci fu un incontro tra Liberty Media, FIA e team per cercare una soluzione a questo problema. 

Proprio in Austria ci fu la proposta di tornare agli pneumatici 2018, proposta respinta da cinque team su dieci. Ad essere favorevoli sono state Ferrari, Alfa Romeo, Haas, Toro Rosso e Red Bull. Ad essere sfavorevoli, invece, sono state Mercedes, Renault, Williams, Force India e McLaren.
Vista la mancanza di almeno il 70% dei voti favorevoli, la proposta è stata respinta, ma i team stanno spingendo per continuare a cercare una soluzione. 

Il regolamento prevede comunque una scappatoia.
Secondo il regolamento tecnico, infatti, la Pirelli può fornire ai team due set di pneumatici sperimentali ad ogni weekend.
Proprio Toto Wolff sembrerebbe molto favorevole a questa nuova possibilità, in modo che le squadre possano lavorare al meglio in vista del prossimo anno, raccogliendo tanti dati per la prossima stagione. 

In merito a questa proposta, Mario Isola ha dichiarato: “Il regolamento attuale prevede questa possibilità. Possiamo fornire alle squadre due set di pneumatici prototipo per le prove libere del venerdì, ma si sta discutendo la possibilità di poterle utilizzare anche il sabato e la domenica. Questa idea andrebbe valutata attentamente dalla FIA, e noi siamo porti a supportare questo cambiamento. Questa sarebbe una possibilità per avere ancora più dati sulle mescole, soprattutto perchè sarebbero messe alla frusta.”

Isola ha poi continuato: “Le attuali Formula 1 sono davvero velocissime e sollecitano molto le gomme. Stiamo quindi lavorando ad una carcassa che possa far fronte a queste sollecitazioni senza particolari problemi. Stiamo inoltre cercando di trovare mescole che abbiano una finestra di funzionamento molto ampia, in modo da evitare problemi quali il blistering, che è legato direttamente al surriscaldamento del pneumatico”

Per la Pirelli, insomma, ci sarebbe la disponibilità a cambiare in corsa in regolamento per migliorare il prodotto futuro e ridare spettacolo ad una stagione che sembra già chiusa. 

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.