Formula 1, si torna agli pneumatici ad alto degrado?

GP BRASILE F1/2015 - 14/11/15 © FOTO STUDIO COLOMBO PER PIRELLI MEDIA (© COPYRIGHT FREE)

Le gomme altamente degradabili potrebbero fare ritorno in Formula 1. La FIA sta infatti discutendo con Pirelli per riportare nel trienno 2020/2023 gli pneumatici che nel 2011-2013 hanno alimentato le gare di tante soste. Da quando sono arrivate le nuove monoposto del 2017, Pirelli è andata conservativa sulle mescole, limitando le strategia ad una o massimo due soste per GP. L’intenzione è confermata anche da Mario Isola (responsabile settore motorsport della casa milanese), che ha dichiarato le seguenti parole a Racefans.net.

“Onestamente i livelli di degrado sono piuttosto elevati. Probabilmente non sono lontanti dal 2011 o 2012. Stiamo facendo delle simulazioni per analizzare i numeri in merito e capire cosa otteniamo da essi. Il degrado puro è diverso da quello visto in corsa, perchè i team hanno tutto l’interesse di risurlo senza intaccare troppo le prestazioni. Dobbiamo mettere nel tavolo tutti questi aspetti prima di confrontarli e rispondere alla FIA.”