Formula 1, Williams: “Siamo in linea con le nostre aspettative”

Il vice team principal Claire descrive la situazione nel team di Woking: "Risolti i problemi del 2018, ma c'è ancora molto lavoro da fare."

Descritta da tutti come la delusione del 2018, la Williams è attualmente il team più ‘coperto’ di tutti per quanto riguarda il periodo preseason della Formula 1. Non si sa ancora nè quando verrà presentata la nuova macchina nè che aspetto avrà, dato anche l’abbandono dello sponsor principale Martini.

Si può dire che sia l’assoluta incognita della griglia F1 2019, visto che l’anno scorso ha chiuso il mondiale all’ultimo posto costruttori con soli 5 punti conquistati e figli non solo delle prestazioni di Stroll e Sirotkin, ma anche di una monoposto (FW41) ‘sbagliata’ sin dall’inizio. La FW42 sarà chiamata proprio a ritornare quantomeno a lottare nel gruppo centrale e a lottare per i punti con Robert Kubica e George Russell.

A poco meno di due settimane dai test di Barcellona, Claire Williams rompe il silenzio. “Si respira una buona atmosfera, tutti stanno lavorando duramente.”, dichiara la vice team principal a Racer.com. “Avevamo un piano di sviluppo per la nuova macchina e si può dire che siamo in linea con le aspettative. Indubbiamente dobbiamo aspettare di vedere cosa hanno fatto gli altri per giudicare i progressi compiuti da noi.”

“Siamo riusciti a risolvere i problemi chiave dello scorso anno, ma il nostro processo di recupero è ancora molto ‘work in progress’.”, prosegue Claire. “C’è ancora molto lavoro da fare, soprattutto intorno al business nel suo complesso. Come già detto lo scorso anno, dobbiamo assicurarci che la struttura, i processi e le risorse siano adatte al nostro scopo.”