Fra il “casting” Mercedes e il duo Sauber-Manor: e se Maldonado tornasse in F1?

Ne avevamo già parlato in alcune analisi di mercato precedenti, della suggestione che il venezuelano Pastor Maldonado potesse tornare in F1 con i 2 team Sauber-Manor. 2 settimane dopo la fine del mondiale le quotazioni sono abbassate rispetto a pochi mesi fa e(non sto fantasticando) la Venezuela potrebbe seriamente riavere il proprio pilota di punta nella griglia di partenza della prossima stagione di Formula 1.

Debuttato nel 2011 con la Williams, e dopo 3 anni passato alla Lotus, in 5 stagioni lascia l’impressione(almeno per me) di un pilota che si fa “ricordare” più per i suoi incidenti e le sue “maldonalate” che per i suoi 76 punti guadagnati. Però, secondo il mio modesto parere è uno di quelli che con la macchina giusta riesce a fare grandi risultati, come dimostra i titolo GP2 ottenuto nel 2010 o ancora di più la clamorosa vittoria ottenuta nel Gran Premio di Spagna nel 2012 con la Williams a stare davanti sul podio a fenomeni come Alonso e Raikkonen a bordo di allora monoposto velocissime come Ferrari e Lotus-Renault.

So che vi sembra fanta-mercato, ma per Pastor si sono riaperte le porte della massima serie automobilistica soprattutto dopo gli ultimi movimenti di mercato, che vedono un Nasr quasi in uscita dalla Sauber e una Manor che deve ancora definire i suoi piloti dopo che Ocon è passato alla Force India mentre Wehrlein è un “oggetto misterioso” tra il suo passaggio prematuro in Mercedes al posto di Rosberg o la sua conferma vacillante in Manor. Mentre per il “Mercedes Factor” Toto Wolff ha tirato in ballo anche se ironicamente Maldonado tra i nomi per il sedile accanto a Hamilton. Lo stesso Toto poco tempo fa ha dichiarato che sono rimasti in 3 per il posto. Inutile dire che i primi 2 siano gli ormai noti Alonso e Wehrlein.

Lo so che riderete alle prossime parole che leggerete, ma chi non sogna un Pastor in tuta argentata anche per una stagione di transizione? Forse sarebbe anche la scelta più “sensata”, visto che ormai Massa e Button sono ritirati, Wehrlein è ancora “acerbo” e Alonso che è comunque sotto contratto con la McLaren-Honda e ricorda ancora quel 2007 con Lewis. Vero è anche che Maldonado ha uno sponsor che è quasi in fallimento(PDVSA), ma anche rivederlo su un team di seconda fascia mi farebbe piacere. Per un pilota che può comunque dare spettacolo, non solo per i testacoda o incidenti, ma anche per le sue manovre che Max Verstappen in confronto è solo alle prime armi(vedere il sorpasso di Pastor proprio ai danni dell’olandese in Austria 2015 quando pochi istanti fa si stava per girare in rettilineo con il DRS).

Quasi sicuramente il posto in Mercedes non sarà suo, e sarà comunque difficile ottenere un posto anche in Sauber o Manor, ma anche se alcuni non lo ammetterranno… personaggi come lui servirebbero come il pane in un circus che patisce sempre di più la mancanza di spettacolo e battaglie.