George Russell commenta le critiche dei fan polacchi

George Russell sarà uno dei protagonisti della F1 che verrà, è il campione in carica della F2 ed ha vinto il titolo della ormai vecchia GP3. La sua stagione si può comunque definire molto buona fino ad ora, GR63 ha infatti battuto il ben più esperto compagno di squadra Robert Kubica in tutte le 12 qualifiche fino a qui disputate. In gara la musica non cambia, nonostante la mancanza di competitività della Williams il rookie inglese è riuscito ad essere costantemente più veloce di RK88 nonostante il rocambolesco punto ottenuto dal polacco nel Gran Premio di Germania. Russell non è affatto contento di tutto l’odio che sta ricevendo da parte dei fan polacchi del compagno di box e commenta:

“È decisamente curioso come metà dei commenti sotto i miei post siano messaggi di odio da parte dei polacchi, mentre l’altra metà siano messaggi di stima”.

“Che sia chiaro, mi interesso solo di cosa Williams e Mercedes pensano di me, ma vorrei anche essere rispettato fuori dal paddock. Non ho trovato nessuno che mi mandi messaggi di odio al di fuori della Polonia”.

Il pilota inglese coglie l’occasione per parlare della sua prima parte di stagione:

“Penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro durante alcuni GP, ma durante altri potevamo fare di meglio”.

GR63 continua:

“Non cambierei nulla di questa prima parte di stagione perchè dai weekend più difficili ho imparato davvero tanto e perchè queste esperienze ti fanno crescere non solo come pilota, ma anche come persona”.