GP Brasile: dominio Hamilton e Mercedes nel venerdì di Interlagos

Una giornata all’insegna delle freccie d’argento che dominano il venerdì di prove libere come mai successo in questa stagione. Il riconfermato campione del mondo Lewis Hamilton comincia ad andare forte già dalla FP1 stampando alla mattinata il miglior tempo di 1:09.202, un crono 127 millesimi più veloce del suo compagno Valtteri Bottas che si assesta in seconda posizione. 3° e 6° posto per le 2 Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, nel mezzo le Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo. In settima posizione c’è Felipe Massa, poi Stoffel Vandoorne 8° ed Esteban Ocon 9°. Chiude la Top 10 Fernando Alonso. Debutto per George Russell (12° con la Force India di Perez), anche Charles Leclerc scende in pista (17° con la Sauber di Wehrlein). Problemi per le Toro Rosso, ultime in classifica con soli 6 giri.

Nella FP2 è sempre Lewis Hamilton davanti a tutti con un 1:09.515, Valtteri Bottas conferma il secondo posto a 48 millesimi dal 4 volte iridato. In terza posizione c’è la Red Bull di Daniel Ricciardo, subito a seguire c’è Sebastian Vettel. In quinta e sesta posizione un’altro duo Red Bull-Ferrari con Max Verstappen e Kimi Raikkonen. Al 7° posto c’è Esteban Ocon che rispetto alla mattinata guadagna 2 posizioni, compreso quello su Felipe Massa che chiude 8°. Nona posizine per Nico Hulkenberg, Fernando Alonso chiude nuovamente la Top 10. Diversamente da quanto anticipato, Antonio Giovinazzi ha fatto la sua apparizione durante la FP2 (invece della FP1), chiudendo in ultima posizione ma senza aver mai provato le Supersoft. 37 giri per il pilota italiano al volante della Haas di Kevin Magnussen.