GP del Brasile di Formula 1 2016: ecco gli orari TV

La Formula 1 scende in pista per il penultimo round di questo campionato mondiale 2016, appuntamento in cui Nico Rosberg potrebbe già deiventare campione del mondo per la prima volta.

Il GP si disputerà sul circuito di Interlagos, su un velocissimo tracciato che permette alle monoposto di raggiungere velocità altissime alla fine del rettilineo dei box.
Il tracciato misura 4.309 metri, e si snoda in un paio di curve lente alternate a curve velocissime e ad un tratto con due curve dal raggio molto largo che possono essere affrontate in piena accelerazione. Proprio al termine di questo rettilineo è posizionata una delle curve più lente di tutto il mondiale, quindi vedremo una violentissima staccata che porterà le monoposto da una velocità di oltre 340 km/h a meno di 100 km/h.

Le scelte di Pirelli

Le mescole scelte dalla Pirelli per questo penultimo appuntamento del campionato mondiale sono P Zero Red hard, P Zero White medium e P Zero Yellow soft.

Le scelte più aggressive sono state fatte dai piloti della Williams, con Massa e Bottas che hanno optato per avere a disposizione 9 treni di pneumatici Soft, 3 di pneumatici medium ed un solo treno di pneumatici duri.
I piloti Mercedes hanno invece optato per 8 treni di pneumatici Soft, 4 treni di pneumatici Medium ed un solo treno di pneumatici Hard.
Differenziate le scelte in casa Ferrari, con Vettel e Raikkonen che hanno scelto di avere entrambi 7 treni di pneumatici Soft differenziando le scelte per pneumatici Hard e Medium: Vettel ha infatti optato per avere 1 treno di Hard e 5 treni di Medium, mentre Raikkonen ha scelto di avere 2 treni di Hard e 4 treni di medium.
In casa Red Bull le scelte tra i piloti sono uguali, e prevedono 7 treni di pneumatici Soft, 5 treni di pneumatici Medium ed un solo treno di pneumatici Hard.

I dati ufficiali di Pirelli relativi alle scelte pneumatici dei piloti

I dati ufficiali di Pirelli relativi alle scelte pneumatici dei piloti

L’edizione 2015

Lo scorso anno su questo tracciato trionfò Nico Rosberg, seguito da Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. Ai piedi del podio arrivò Kimi Raikkonen con l’altra Ferrari.
I primi quattro piloti classificati, arrivarono al traguardo rimanendo nelle stesse posizioni di partenza.

Nico Rosberg diventa campione se…

Ricordiamo che il sistema di punteggio prevede l’assegnazione di 25 punti al primo classificato, 18 punti al secondo, 15 al terzo, 12 al quarto, 10 al quinto, 8 al sesto, 6 al settimo, 4 all’ottavo, 2 al non ed 1 al decimo.
Il distacco in classifica tra i due piloti della Mercedes è di ben 19 punti, e alla fine della gara brasiliana ne rimarranno 25 da assegnare.

Le combinazioni che porterebbero Rosberg alla conquista del suo primo titolo mondiale già in brasile, quindi, sono:

  • Rosberg vincitore indipendentemente dalla posizione di Hamilton visto che Nico (con Lewis eventuale secondo) avrebbe almeno 26 punti di vantaggio a fine gara;
  • se Rosberg arriva secondo ed Hamilton non va oltre la quinta piazza;
  • se Rosberg arriva terzo ed Hamilton non va oltre la sesta posizione;
  • se Rosberg arriva quarto ed Hamilton non va oltre l’ottava posizione;
  • se Rosberg arriva quinto e Hamilton fa peggio del nono posto;
  • se Roberg arriva sesto ed Hamilton arriva decimo o fuori dalla zona punti.

Programmazione TV

Il Gran Premio del Brasile è uno degli eventi visibili in diretta esclusiva Sky, mentre la RAI avrà solo il diritto di trasmettere la differita integrale di tutte le sessioni.

Venerdì 11 novembre:
13:00 – Prove Libere 1 (differita su RaiSport 1 alle 17:20)
17:00 – Prove Libere 2 (differita su RaiSport 1 alle 21:00)

Sabato 12 novembre:
14:00 – Prove Libere 3 (differita su RaiSport 1 alle 18:00)
17:00 – Qualifiche (differita su Rai 2 alle 23:20)

Domenica 13 novembre:
17:00 – Gara (differita su Rai 2 alle 22:40)