GP Giappone: Hamilton, vittoria e fuga mondiale. Notte fonda per la Ferrari

Anche se non matematicamente, il Giappone potrebbe aver deciso la battaglia per il titolo mondiale. Questo perchè è Lewis Hamilton a vincere sul circuito di Suzuka, col britannico che ora si trova a +56 sul suo diretto inseguitore a 4 gare dalla fine. Si tratta della sua 61a vittoria di carriera, la terza sul tracciato nipponico, la ottava in questa stagione. Numeri che lo fanno avvicinare sempre di più al suo quarto titolo iridato.

Se da una parte la Mercedes è vittoriosa sul sol levante, la Ferrari invece ne esce sconfitta e martoriata. Sebastian Vettel, partito dalla prima fila, si è dovuto ritirare dopo soli 4 giri per un problema alla candela. Così il tedesco della Ferrari si vede sempre di più avvicinarsi al capolinea per il campionato 2017. Kimi Raikkonen invece compie la sua rimonta e da 10° arriva in quinta posizione sul traguardo, ma non basta a salvare il week-end delle rosse.

Sul podio troviamo dunque le 2 Red Bull con Max Verstappen davanti a Daniel Ricciardo e con l’olandese che recrimina per gli ultimi giri in cui i doppiati (soprattutto Alonso) hanno rallentato la sua caccia a Lewis. Quindi troviamo Valtteri Bottas in quarta e Kimi Raikkonen in quinta posizione. Subito dietro abbiamo le 2 Force India con Esteban Ocon davanti a Sergio Perez, poi in ottava e nona posizione ci sono le 2 Haas di Kevin Magnussen e Romain Grosjean.

Per la decima posizione è Felipe Massa a prendersi il punticino per la Williams dopo aver lottato nel finale con Fernando Alonso. Oltre a Vettel ci sono stati diversi ritiri tra i quali quelli di Carlos Sainz e Pascal Wehrlein nelle prime fasi di gara, quello di Nico Hulkenberg a causa della rottura del sistema DRS e per ultimo quello di Lance Stroll per una foratura della gomma anteriore destra nei giri finali della gara.