GP Messico: una fantastica 50sima Pole per Vettel! Accanto a lui c’è Verstappen, Mercedes in seconda fila

Torna (almeno al sabato) il sereno sulla Ferrari che con Sebastian Vettel conquista la Pole Position per il Gran Premio del Messico. Grazie al suo 1:16.488 conquistato negli ultimi battiti della sessione, il tedesco del Cavallino Rampante partirà davanti a tutti nel tentativo di riportare la Ferrari alla vittoria dopo Budapest. Max Verstappen lo affiancherò in una prima fila non ancora del tutto sicura per l’olandese. Il pilota Red Bull è stato infatti richiamato dalla Race Direction per un episodio nella Q3 in cui, mentre si rilanciava dopo un suo errore, ostacolò Bottas nel suo giro veloce.

AGGIORNAMENTO: Nessuna ulteriore azione in merito all’azione tra Max Verstappen e Valtteri Bottas. L’olandese conferma così la sua prima fila sulla griglia di partenza.

In seconda fila stanno le 2 Mercedes con Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Ricordiamo che all’inglese basta anche un 5° posto nella gara per mettere al sicuro il titolo piloti. Kimi Raikkonen partirà 5° affianco di un sorprendente Esteban Ocon. Il francese riesce a mettere la sua Force India davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo che partirà in quarta fila con Nico Hulkenberg.

In quinta fila, a chiudere la Top 10 e la lista della Q3, ci sono Carlos Sainz e l’idolo locale Sergio Perez. Sesta fila tutta Williams con i primi esclusi della Q2 Felipe Massa e Lance Stroll, mentre Brendon Hartley accusa un altro problema, dovendosi accontentare della settima fila insieme al primo escluso della Q1 Marcus Ericsson. Per il neozelandese della Toro Rosso rimane comunque la soddisfazione di essere passato per la prima volta alla Q2.

Ottava fila per Pascal Wehrlein e Kevin Magnussen, poi Romain Grosjean e Fernando Alonso in nona fila. Lo spagnolo, che è riuscito ad accedere alla Q2, ha preferito restare ai box per via delle penalità già nota che hanno colpito anche coloro che partiranno in ultima fila: Pierre Gasly (mai sceso in pista nelle qualifiche) e Stoffel Vandoorne.