GP di Suzuka di Formula 1 2016: ecco gli orari TV

Dopo il GP della Malesia dello scorso weekend, la Formula 1 torna subito in pista per il GP del Giappone che, come accade da ormai diversi anni, si corre sul circuito di Suzuka.
Il tracciato misura 5.807 metri e, come il tracciato di Sepang visto la scorsa settimana, è un concentrato di tutto quello che ogni monoposto può affrontare: una serie di velocissime curve, violente staccate seguite da curve lentissime, e due lunghi rettilinei dove si sfiorano i 330 km/h.
Per vincere questo GP servirà una monoposto ben bilanciata e con un ottima aderenza aerodinamica, soprattutto per la prima parte del tracciato, dove si può davvero fare la differenza.

Le scelte della Pirelli

Come per l’evento precedente, la Pirelli ha scelto gli pneumatici con banda arancione, banda bianca e banda gialla, che praticamente sono pneumatici a mescola dura, media e soft.
La scelta di queste mescole è data soprattutto dai grandi carichi laterali che impegnano gli pneumatici su questo tracciato: basti pensare che per affrontare la celebre curva 130R, pneumatici e piloti vengono sottoposti a forza G continua più alta dell’anno.

Non si sa con che strategia team e piloti affronteranno questo appuntamento, ma è facile pensare che tutti opteranno per le due soste, visto che sarà obbligatorio l’utilizzo della mescola Hard.

Per questo appuntamento, Vettel e Raikkonen hanno deciso di avere più set di pneumatici soft rispetto alla concorrenza, segno che vorranno condurre delle gare d’attacco. Entrambi i piloti, infatti, avranno a disposizione 9 set di pneumatici Soft mentre, tra le loro scelte, le differenze le fanno i set di Hard e Medium, visto che Raikkonen ha scelto 2 set di Hard e 2 di Medium, mentre Vettel avrà 3 set di Hard e uno solo di Medium.
Molto conservativa la scelta della Red Bull, che per entrambi i piloti ha scelto di avere 6 set di Soft, 4 di Hard e 3 di Medium.

I dati ufficiali di Pirelli relativi alle scelte pneumatici dei piloti

I dati ufficiali di Pirelli relativi alle scelte pneumatici dei piloti

L’edizione 2015

Su questo tracciato, la passata edizione del GP fu vinta da Hamilton su Mercedes, autore di una perfetta gara.
Secondo classificato fu Rosberg, grazie ad una perfetta strategia del muretto Mercedes, che gli permise di effettuare un undercut sulla concorrenza.
Chiuse il podio Sebastian Vettel su Ferrari.

Programmazione TV

Questo evento sarà trasmesso in diretta sia su Sky, tramite il canale dedicato Sky Sport F1 HD, che sulla Rai.

Venerdì 7 ottobre:
03:00 – Prove Libere 1 (diretta su Sky Sport F1 HD e RaiSport1)
07:00 – Prove Libere 2 (diretta su Sky Sport F1 HD e RaiSport1)

Sabato 8 ottobre:
05:00 – Prove Libere 3 (diretta su Sky Sport F1 HD e RaiSport1)
08:00 – Qualifiche (diretta su Sky Sport F1 HD e Rai 2)

Domenica 9 ottobre:
07:00 – Gara (diretta su Sky Sport F1 HD e Rai 1)

preview_suzuka_2016-png