Hamilton campione ad Austin se…

Lewis Hamilton, attuale leader del mondiale di Formula 1 2017, ha il primo match point utile per conquistare il suo quarto titolo già ad Austin, al Gran Premio delle Americhe.

Hamilton, quindi, potrà tentare di portarsi a casa il mondiale con tre gare di anticipo ma deve riuscire a guadagnare ancora ulteriori 16 punti su Sebastian Vettel.

Se Hamilton riuscisse a conquistare 16 punti su Vettel, andrebbe esattamente a +75 sul tedesco e sarebbe matematicamente campione del mondo. Se il mondiale finisse a pari punti, infatti, Hamilton sarebbe campione per via del maggior numero di vittorie. Finora infatti Lewis Hamilton ha vinto otto gare, mentre Vettel ne ha vinte solo 4. Anche da questo punto di vista, le speranze di Vettel di conquistare il titolo sono dannatamente flebili.

Dopo il Gran Premio di Austin, rimarranno solo Messico, Brasile ed Abu Dhabi, gare che certamente possono essere alla portata della Ferrari e che possono permettere a Vettel di conquistare il suo quinto titolo iridato.

La matematica, però, non sorride al tedesco ma sorride solo al britannico che sembra ormai pronto ad eguagliare a quota quattro Mondiali vinti in carriera il campione della Rossa.
Inoltre, Hamilton ha vinto ben quattro delle cinque gare disputate sul tracciato di Austin, segno che questo circuito piace molto all’inglese.

Tuttavia, uno sport come la Formula 1 ci insegna che nulla è detto fino al traguardo dell’ultima gara, e la caduta libera di Vettel in classifica piloti ne è la dimostrazione.

Hamilton diventa campione se…

– Vince e Vettel arriva sesto o peggio
– Arriva secondo e Vettel arriva decimo o peggio