Hamilton: «La Formula 1 dovrebbe prevedere due GP in Gran Bretagna»

Lewis Hamilton non solo sta spingendo affinché il Gran Premio di Silverstone resti nel circus, ma sta anche suggerendo alla FIA di inserire un altro Gran Premio britannico nel circus.

Contestualmente all’applicazione da parte del British Racing Drivers’ Club della propria clausola del contratto relativa alla Formula 1, la città di Londra ha ospitato l’evento “F1 Live London” (snobbato da Hamilton, il quale si è giustificato affermando che si doveva preparare al meglio per le gare), che ha dato vita a voci su una possibile gara in un circuito cittadino londinese.

Hamilton non ha fatto riferimento in particolare a una corsa nel centro di Londra, ma ha affermato che la passione e l’interesse da parte dei tifosi britannici per la Formula 1 sarebbe un volano per la scelta del Regno Unito come Paese ad ospitare un secondo Gran Premio.

 

Il pilota britannico ha rimarcato il fatto che la passione dei suoi connazionali per la Formula 1 è senza eguali, che il Regno Unito è sede di tanti team di Formula 1 e che l’affluenza al Gran Premio di Silverstone è enorme. Hamilton ha poi affermato che qualora venisse rimosso il GP di Gran Bretagna il mondo intero erutterebbe. Il 32enne di Stevenage ha poi rincarato la dose, asserendo che la Gran Bretagna vanta tanti circuiti che meriterebbero un mondiale e ha caldeggiato l’inserimento di un altro GP britannico nel calendario mondiale.

Per finire, Hamilton si è soffermato sulla Spagna che ha avuto due gran premi, affermando che il secondo circuito iberico lasciava molto a desiderare. Beh, ognuno tira l’acqua al proprio mulino…