Hartely partirà dalla pit lane: nuovi componenti per lui

La Toro Rosso e la Honda hanno sfruttato il crash di Hartley di ieri per installare nuovi componenti alla power unit del neozelandese.
Lo spaventoso incidente di ieri, avvenuto durante le prove libere, non ha permesso a Brendon Hartley di prendere parte alle qualifiche, visto che i tecnici stavano ricostruendo la monoposto. L’incidente è avvenuto alla Brookland a causa del cedimento della sua sospensione anteriore sinistra. L’impatto è stato talmente violento da richiedere la sostituzione del telaio.

Hartley partirà quindi dalla pit lane per questo Gran Premio di Silverstone. Per questo motivo, la Honda ha deciso di omologare e di installare sulla monoposto di Hartley un nuovo motore a combustione interna ed una nuova MGU-K. In fondo, peggio di una partenza dalla pit lane non c’è nulla.
Per il neozelandese, si tratta del quinto motore a combustione interna e della quarta MGU-K della stagione. Averli omologati, vuol dire poter tornare anche ai vecchi motori in occasione di gare che richiedono poco sforzo alla Power Unit o in occasione delle prove libere, tornando poi alle nuove specifiche senza incorrere in penalità.

Il neozelandese, al termine delle qualifiche, ha dichiarato: “Non sono superstizioso e non credo molto nella fortuna, quello che è successo va oltre il mio controllo. Non ho avuto segnali di cedimento, tutto andava per il meglio. Appena ho frenato, qualcosa ha ceduto di colpo. Le forze in frenata sono anche di 5G, quindi l’aumento delle sollecitazioni ha causato la rottura. Ho provato a controllare la monoposto con una sola ruota, cercando almeno di attutire il colpo, ma ho colpito il muro molto violentemente. Rimango ottimista per la gara, ma non posso negare di essere deluso. Certamente avrei voluto scendere in pista per le qualifiche, ma ormai è andata così”.