Horner: “La power unit Ferrari è la migliore”

Il team manager della Red Bull, il britannico Christian Horner, ritiene che la power unit Ferrari sia la migliore. Proprio ad inizio stagione, anche i vertici ed i piloti della Mercedes erano convinti che la Ferrari avesse colmato il gap. Adesso, sembra invece che gli altri debbano inseguire la Rossa di Maranello, che presenta non solo nuove soluzioni ad ogni appuntamento, ma vanta una power unit praticamente inarrivabile per gli altri.

Il primo aggiornamento in-season della power unit è arrivato in Canada, dove è arrivata anche una grande vittoria di Vettel. La Mercedes, invece ha dovuto posticipare la data di debutto dell’aggiornamento: prima della partenza per il Canada, infatti, i tecnici hanno riscontrato dei problemi strutturali nella nuova unità termica.

Il dato che fa chiaramente intendere che le performance di Ferrari e Mercedes e sono nettamente superiori a quelle della concorrenza, è il risultato delle qualifiche di Silverstone. Hamilton, Vettel e Raikkonen si sono qualificati in un decimo. Max Verstappen, primo dei motorizzati Renault, ha concluso il suo giro con sette decimi di ritardo su Hamilton. Se si considera che Silverstone è uno dei tracciati su cui il motore conta di più, il dato è quasi raccapricciante.

A far capire che la power unit Ferrari è la migliore, ci hanno pensato soprattutto i team clienti. Haas e Sauber, infatti, stanno lottando per la leadership del ‘campionato B’ con Renault, Force India e Toro Rosso. Saltuariamente vediamo anche la McLaren (soprattutto quella di Alonso) in questo gruppetto ma ancora non abbiamo visto la Williams. Un dato che ha dell’incredibile è quello di Leclerc a Silverstone: prima del ritiro, il monegasco stava lottando per la sesta posizione con Hulkenberg.

Ai microfoni di Autosport, Horner ha dichiarato: “Sicuramente la power unit Ferrari è il punto di riferimento. E lo si vede soprattutto dalla grande stagione che stanno facendo i team clienti. Se andiamo a vedere lo ‘sviluppo potenziale’ dei motori, penso che Honda sia seconda solo a Ferrari. Il momento d’oro di Mercedes è finito”

Horner ha poi concluso: “Questo fine settimana è stato molto duro per la Renault. Il risultato in pista ci ha chiaramente mostrato quale sia il livello della power unit francese. Non ci possiamo nascondere dietro le statistiche. C’è una lacuna da colmare, e Honda ha le carte in regola per farlo”.

Sul momento non buono di Renault, anche Verstappen si è espresso domenica scorsa, definendo ‘tragiche’ le prestazioni del motore. Max si è anche sbilanciato dicendo che la power unit francese sembra di categoria inferiore rispetto alla Formula 1.
Secondo la Red Bull, gli 88 punti di ritardo sulla Ferrari sono lo specchio di quanto si è visto in pista finora.