Il punto su Renault-McLaren e Honda-Toro Rosso: tutto intrecciato

La Renault ha confermato le trattative con McLaren relative alla fornitura dei motori per il 2018.

Il gran capo del team Cyril Abiteboul ha però chiarito che le regole della Formula 1 impedirebbero qualsiasi accordo e che le casa francese non sarebbe intenzionata a fornire i motori a più di tre team (cosa appunto vietata dalle norme).

Attualmente è in vigore una restrizione che ci impedirebbe di fornire i motori a oltre tre team“, ha dichiarato Abiteboul nella conferenza stampa di oggi tenuta dai dirigenti del team.

Inoltre non penso che potremmo riuscire a fornire motori a più di tre team, senza avere ripercussioni sulla qualità del servizio per questi team“.

Abbiamo stipulato un contratto con la Red Bull e vogliamo portarlo al termine fino al 2020. Non stiamo spingendo per stipulare ulteriori accordi“.

 

La Honda invece non ha escluso di fornire i propri motori alla Toro Rosso nella stagione 2018.

Durante la pausa estiva si sono susseguite voci secondo cui Helmut Marko, consulente Red Bull, avrebbe intrapreso negoziati con Masashi Yamamoto della Honda, ovvero la persona incaricata di gestire il budget della casa giapponese destinato alle corse di auto e moto. Le trattative avrebbero riguardato la possibilità per Toro Rosso di passare dal motore Renault a quello Honda nel 2018. A quanto si è successivamente appreso, le trattative non avrebbero avuto esito positivo.

Una volta chiamati in causa, il “boss” della Honda per la Formula 1 Yusuke Hasegawa e il direttore della Toro Rosso Franz Tost hanno dichiarato che non vi sono state trattative “ufficiali” circa un accordo per la fornitura dei propulsori.

Hasegawa ha affermato invece che le discussioni tra Marko e Yamamoto erano incentrate sulla stagione da parte del giovane pilota della Red Bull Pierre Gasly nella serie Super Formula in Giappone. Si tratta della vecchia Formula Nippon, dove Jacques Villeneuve vinse tre gare e arrivò secondo nel campionato 1992.

Hasegawa ha aggiunto che un accordo tra Honda e Toro Rosso è poco probabile. La McLaren aveva  provato a intraprendere negoziati con Ferrari e McLaren, ma questi sono stati stoppati sul nascere, in quanto entrambi i team non hanno intenzione di fornire motori a un potenziale rivale.