La Ferrari vuole far ricorso contro la penalità di Vettel!

Il Cavallino prende posizione sull’episodio chiave del GP Canada

Non è ancora detta l’ultima parola a Montréal. Sebastian Vettel aveva passato per primo la linea del traguardo nel GP Canada di Formula 1, ma era stato penalizzato in merito all’episodio nel giro 48 quando, dopo essere passato sul prato in curva 4, era rientrato in pista, secondo i giudici di gara, ostacolando Lewis Hamilton, vincitore della gara.

Ora secondo le ultime voci dal Quebec, la Ferrari (più specificamente Mattia Binotto) avrebbe intenzione di fare appello alla FIA contro questa decisione. Ora avrà 96 ore (alias 4 giorni) di tempo per portare il materiale necessario al ricorso al Tribunale Internazionale d’Appello a Parigi. Secondo il regolamento la decisione dei commissari non può essere messa in discussione, però la Federazione ha dichiarato che valuterà le prove portate dalla casa del Cavallino Rampante.

L’episodio, che ha scatenato l’ira e il disappunto di tifosi e non solo, aveva scatenato anche una reazione di Vettel nel post-gara, con il tedesco che ha saltato i pesi e interviste ed è andato a cambiare i cartelli delle posizioni, dando a Hamilton la numero 2. Sui social intanto si accumula la lista di tutti coloro che trovano ingiusta la penalità, ed essa contiene anche ex-piloti di F1 come Mansell, De la Rosa, Herbert e Wurz.

Secondo voi era da penalità o no la manovra di Vettel? Vi lasciamo con il video in questione:

About the Author

Andrea Mattavelli
Nato a Gallarate (Varese), classe 1995, appassionato di corse e del motorsport dall'epoca Schumacher-Ferrari. Cresciuto con la Formula 1, ora appassionato di tutte le varie categorie dell'automobilismo (inclusa la Formula E) ;)