La Rai lascia la Formula 1, le gare saranno visibili solo su Sky!

E alla fine c’è una fumata nera, anzi nerissima. La Rai non trasmetterà più le gare di Formula 1, ma non solo in diretta (si era parlato solo di 4 gare). Infatti non le manderà in onda neanche in differita, come succedeva da qualche anno a parte. Questo vuol dire che la Formula 1 diventa un’esclusiva di Sky e che quindi bisognerà pagare per vedere le gare (a meno che non usi qualche canale come TV8 per trasmettere alcuni GP in chiaro, come per la MotoGP).

La decisione è frutto di un spostamento dei piani di Mario Orfeo a causa dei cali degli ascolti in prima serata. Programmi come Che Tempo Che Fa (condotto da Fabio Fazio e che ha visto Lewis Hamilton ospite la scorsa domenica) non fruttano. Per rimpolpare l’offerta, la TV di stato sta trattando con SKY per trasmettere alcune partite della prossima UEFA Champions League (calcio). Inoltre, su pressione di Giovanni Malago (presidente CONI), la Rai potrebbe trasmettere anche le olimpiadi invernali di PyeongChang (Sud Corea), in programma a febbraio 2018.

Non dico che sia una mossa a livello sportiva sbagliata, ma certamente non condivido la strategia del direttore. Le olimpiadi si disputano ogni 4 anni, vero, ma con il fuso orario di 8 ore che c’è tra Italia e la Corea del Sud, gran parte delle olimpiadi invernali verrà disputata di notte. Non la scelta migliore per cercare di rialzare gli ascolti. Inoltre, la Formula 1, seppur in differita, garantiva sempre grandi ascolti e share. E potevano aumentare, visto la ritrovata competività della Ferrari e il ritorno in F1 dell’Alfa Romeo (come partner della Sauber). Insomma…