Le pagelle di metà stagione: Valtteri Bottas

Il ventinovenne finlandese della Mercedes è leggermente in calo rispetto alla passata stagione, ma se nel 2017 aveva già conquistato due vittorie, in questa stagione sembra essere molto più utile alla causa, lavorando senza sosta per il suo compagno di squadra.

Dopo la stagione 2017 da incorniciare (il peggior risultato è stato il sesto posto in Cina), quest’anno Valtteri sembra aver perso smalto ed entusiasmo.

Le differenze di andamento tra la stagione 2017 e 2018 di Bottas

La stagione del finlandese non è iniziata alla grande, con un ottavo posto a Melbourne figlio comunque di una buona gara. Il finlandese andò a sbattere alla prima curva durante le qualifiche e partì quindicesimo a causa della sostituzione del cambio.

I risultati positivi sono arrivati in Bahrain e Cina, con due secondi posti consecutivi.

Dopo il ritiro di Baku, causato da una foratura dopo la ripartenza dal regime di Safety Car, la stagione di Valtteri è stata totalmente volta alla causa.

Il finlandese ha sempre cercato di rallentare il diretto sfidante di Hamilton o addirittura ha cercato di rallentare Kimi Raikkonen, impedendo alla Ferrari di mettere in pratica le proprie strategie.

Il culmine di questo suo ‘lavoro sporco’ si è visto in Ungheria, quando Valtteri ha mancato il punto di staccata per cercare di tenersi dietro Vettel anche dopo un attacco perfetto del tedesco. Il finlandese è stato giustamente sanzionato ma, se si continua così, ben presto si varcherà il limite e sarà guerra aperta.

Il voto di Bottas è un 7: la Mercedes darebbe 10, la sua sportività è da 4. La media è 7. E’ un giusto voto per un pilota che fa il gregario lottando come un leone. Calcisticamente parlando, sarebbe un Gattuso: cattivo, grintoso ma mai attore protagonista di questo film che è la stagione 2018 di Formula 1.

E voi che ne pensate? Siete d’accordo con il nostro voto? Ditelo nei commenti!