Leclerc: “La SF90 non è ‘nata male’”

Al monegasco sono state poste alcune domande relativamente ai problemi avuti dalla Ferrari a Melbourne

Il secondo weekend di questo Campionato Mondiale di Formula 1 ha visto Charles Leclerc partecipare alla sua prima conferenza stampa come pilota Ferrari. Leclerc, che è arrivato in Bahrain dopo un quinto posto ottenuto a Melbourne alle spalle del suo compagno di squadra, non è sembrato per nulla in difficoltà nel rispondere alle domande relative alla sua monoposto.

Sul risultato del Gran Premio di Melbourne, Charles Leclerc ha dichiarato: “Sono deluso prima di tutto da me stesso. Ho commesso degli errori sia in qualifica che in gara. In Q3 non sono riuscito ad effettuare un giro veloce completo nei due passaggi a mia disposizione. Nel primo stint di gara, poi, ho commesso un errore andando lungo. Fortunatamente non ha avuto conseguenze, ma poteva costarmi caro. Nel complesso, sono stato fortunato”

Charles ha anche parlato della sua monoposto, una Ferrari SF90 che è attualmente oggetto di molte speculazioni. Il monegasco ha parlato senza riserve della sua vettura: Non credo che ci siano problemi strutturali sulla nostra Ferrari SF90. Dobbiamo riuscire ad ottimizzare il nostro pacchetto e sfruttarlo meglio. In Australia non siamo riusciti ad ottenere le prestazioni che ci aspettavamo dopo aver analizzato i dati dei test. Sono convinto che il team abbia lavorato al meglio durante la preparazione di questo weekend. Siamo riusciti a trovare delle risposte ai problemi che ci hanno rallentato. Sono molto fiducioso in vista di questo appuntamento”

Infine, a Leclerc è stata posta una domanda relativa al fatidico ordine di scuderia di non superare Vettel. Il giovane monegasco ha risposto: Il team non aveva nulla da guadagnare nel farmi arrivare quarto al posto di Sebastian. Al massimo potevamo perdere qualche punto, non potevamo guadagnare più dei punti che abbiamo guadagnato. Capisco la decisione del team e non sono assolutamente frustrato.”

About the Author

Daniele Zindato
Nato 23 anni fa, studente di Marketing e con passione smisurata per i motori e per il motorsport.