Lewis Hamilton: “Un bene il ritorno del GP di Francia ma preferivo Magny-Cours al Paul Ricard”

Tra le novità del mondiale di Formula 1 del 2018, spicca sicuramente il ritorno della Francia nel calendario dopo 10 anni. Per i prossimi anni il GP transalpino correrà sul circuito di Le Castellet ‘Paul Ricard’. Il campione in carica Lewis Hamilton ha avuto modo di partecipare solo a due edizioni del GP di Francia nel 2007 e nel 2008. In entrambi i casi però si corse a Magny-Cours. L’esperienza del pilota inglese sul Paul Ricard si limita ad una sessione di test nel 2007, ma è abbastanza per esprimere le sue opinioni.

“Adoravo i GP al Magny-Cours, il Paul Ricard sinceramente non mi piace.” – dice Hamilton in un’intervista a Canal+ Sport“E’ un posto bellissimo, ma come pista reputo Le Castellet molto inferiore a Magny-Cours. Ci sono tanti circuiti stupendi in Francia, come Le Mans per esempio, che non vengono presi in considerazione per qualche motivo. Io parlo da pilota e dico la mia opinione senza problemi. Poi, chissà, magari al Paul Ricard ci potrebbe essere la gara dell’anno.”

Non quindi una buona pubblicità da parte del pilota Mercedes che comunque applaude a ritorno della Francia nel calendario mondiale. “La cosa più importante è che la Formula 1 torni ad avere il GP di Francia.” – continua Lewis“E’ uno dei paesi più importanti d’Europa e nel giro di un continente è un bene che ci sia”. Al Paul Ricard si corsero 14 edizioni tra il 1971 e il 1990. Per quella del 2018 si userà il layout originale con l’aggiunta di una chicane in mezzo al rettilineo Mistral. Tutto per un totale di 5861 metri e 15 curve.