Marko: “molto contento della collaborazione Toro Rosso-Honda, insieme stupiranno”

Le novità sulla griglia di partenza per la Formula 1 del 2018 si contano in numeri, anzi nomi. Il trittico McLaren-Honda-Renault che ha infiammato i media nell’estate 2017 ha portato il team inglese a vestire la PU della casa francese (McLaren-Renault), mentre il motorista giapponese rimarrà in Formula 1 grazie ad una partnership con lo junior team della Red Bull (Toro Rosso-Honda).

Per quest’ultimo team ci sono particolari attese. Non solo perchè Brendon Hartley e Pierre Gasly faranno la loro prima ‘stagione completa’, ma anche perchè la Honda è a un bivio nella sua avventura. Mostrare di essere all’altezza della concorrenza, o rassegnarsi ed ammettere il fallimento del proprio programma. La casa giapponese era tornata in Formula 1 nel 2015 con McLaren.  Il ritorno di questa coppia faceva sognare all’epoca in cui essi dominavano nei Gran Premi dal 1988 al 1992. Negli ultimi anni, però, quei tempi sembrano solo un vago ricordo.

Ad essere positivo, però, verso questa coppia è il team principal della Red Bull Helmut Marko. “Siamo molto contenti di questa collaborazione.” – dice il boss austriaco – “La Toro Rosso farà tutto il possibile per creare un telaio competitivo. Noi crediamo nella Honda, altrimenti non avremo firmato questo accordo. Mi affascinano le loro strutture, la loro voglia di vincere. Quando arriverà il suo momento? Se riusciamo a mettere tutto insieme, può arrivare prima di quanto gli altri aspettino. Li osserveremo da vicino, il 2018 è molto aperto.”