McLaren: la situazione con Honda e Alonso

Fernando Alonso ha ribadito la propria intenzione di rimanere nel team di Woking:

Ho sempre detto che aspetterò la decisione del team. In questo weekend hanno annunciato il progetto per i prossimi due anni e ora esaminerò questo progetto nei dettagli. I tre anni nel team sono stati splendidi anche se non ho ottenuto i risultati. Spero che l’accordo verrà trovato“.

Polemiche invece sul fronte Honda. In un’intervista al sito web di Honda Racing, Masashi Yamamoto, direttore motorsport dell’azienda giapponese, ha attaccato la McLaren:

Lavorando con McLaren mi sono reso conto che l’azienda è grande e anche molto sistematica. Per questo motivo è ovviamente molto forte, ma allo stesso tempo può trovare difficoltà ad adattarsi al cambiamento“.

La Toro Rosso, invece, è una realtà in ascesa. Per noi è molto importante lavorare in partnership in vista dello stesso obiettivo. Non vediamo l’ora di collaborare più da vicino“.

Se confrontiamo le squadre e pensiamo a loro come due stili di cucina, possiamo dire che la McLaren è una cucina francese molto sofisticata. Toro Rosso assomiglia invece a una cucina di campagna, stufato delizioso fatto in casa, dove si possono aggiungere nuovi ingredienti. Siamo entusiasti di farlo“.

La settimana scorsa è stato annunciato ufficialmente il divorzio tra McLaren e Honda a partire dal 2018. In queste ultime gare, Honda non lesinerà il proprio impegno, con l’intento di mostrare alla McLaren che la scelta non è stata giusta e di dare subito un’impressione positiva a Toro Rosso.