Mercato F1: Salvate il pilota Ocon

Non è un periodo semplice per Esteban Ocon, scaricato dalla scuderia che gli aveva promesso, in partnership con la Mercedes, un futuro roseo.

Risultati immagini per ocon

Tutto parte dalla crisi della Force India, costretta a cercare acquirenti per evitare il peggio, l’acquirente arriva ma è Lawrence Stroll padre di Lance Stroll, pilota della Williams.
Chiaramente, con l’arrivo del giovane canadese, uno tra Sergio Perez e Ocon deve  lasciare un sedile libero per il 2019 (forse anche prima), viene salvato il pilota con più sponsor e ad Ocon si prega di fare le valigie.

Da qui partono i tentativi disperati di Toto Woolf, team principal della Mercedes, che chiede “casa” per il suo campioncino provando a girare mezzo circus, ma nulla.
Anche Lewis Hamilton prova a dire la sua, contestando la decisione della Force India, attratta dal Dio denaro. Il britannico predica nel deserto.

Immagine correlata

In estate si parla di Mclaren poi di Toro Rosso, ma la prima preferisce puntare sui propri giovani, mentre l’altra, nonostante non abbia le idee chiare sulla line-up 2019, preferisce non allevare i giovani piloti del team argenteo, ribadendo la forte coesione con il team Red Bull.

L’ultima scuderia rimasta è la Williams motorizzata Mercedes, ma sembra davvero un “terno al lotto” trovare posto in una scuderia che ha le idee confuse dopo una stagione disastrosa, inoltre i pretendenti ai  sedili 2019 non sono semplici da battere, Kubica e Markelov su tutti.

Nel proprio abitacolo, il pilota francese prova a fare del suo meglio e non sembra accusare cali psicologici, ma nelle sue dichiarazioni sembra essere sempre più pacato e incredulo, sconvolto da una situazione che potrebbe cambiare la sua carriera.

L’unica buona notizia che può leggere, con effimera felicità, è quella dei portavoce della Force India che gli hanno assicurato che difficilmente verrà sostituito nelle ultime gare, ma questa è l’ultima delle preoccupazioni

Il tempo stringe, urge una scuderia.